Fitness, la ginnastica da fare in viaggio

da , il

    Ore di viaggio, magari seduti in una poltroncina piccola piccola. Il nostro corpo è a rischio, così come in ufficio. Potrebbe arrivare a destinazione sfatto. Qui trovate qualche consiglio per affrontare il viaggio con leggerezza e le indicazioni per praticare un po’ di fitness. Nulla di pesante, solo qualche esercizio fai-da-te per riattivare la circolazione.

    Intanto preparatevi indumenti comodi. Scarpe da ginnastica e pantaloni lunghi. No cose aderenti e tacchi. Durante il viaggio, se dura diverse ore, cercate di camminare a intervalli regolari lungo il corridoio. Quando siete sedute, sollevate i piedi e ruotate le caviglie. Muovete un piede in senso orario e l’altro in senso antiorario. Dopo 15 secondi invertite la direzione della rotazione.

    Oltre alle gambe, occupatevi anche di evitare tensioni al collo e alle spalle, soprattutto se si tratta di un volo. Eseguite dolcemente dei movimenti circolari con le spalle: alzartele, portatele in avanti, verso il basso, all’indietro. Una volta completato un giro, fate ruotare le spalle allo stesso modo però in senso contrario. Ripetete l’esercizio, alternando le rotazioni, per 10 volte.

    Se c’è un po’ di spazio davanti a voi, da sedute, piegatevi leggermente in avanti. Unite le mani intorno al ginocchio e tirarlo verso il petto, contraendo gli addominali. Rimanete in questa posizione per 15 secondi, poi abbassate il ginocchio. Infine, rilassate le spalle, lasciate cadere la testa sulla spalla destra e ruotare la testa in avanti e poi verso sinistra.

    Non è molto dovrebbe aiutarvi un pochino. Magari al ritorno impegnatevi con qualcosa di serio, come l’antigravity yoga.