Frutta: i consigli per farla mangiare ai ragazzi

da , il

    Frutta caramellata

    Far mangiare la frutta ai ragazzi è sempre un missione impossibile. Eppure è così buona. Comunque al di là del gusto, è davvero molto importante nella dieta di adulti e bambini perché dà il giusto apporto vitaminico e in estate permette di reintegrare i sali minerali che si perdono sudando. Per aumentare il consumo di frutta nei giovani basta mettergliela sotto il naso, niente altro. Il suggerimento di un gruppo di esperti americani è quello di mettere la frutta in esposizione in casa, anche nelle mense scolastiche. Questo progetto si chiama Smarter Lunchroom Initiative.

    Il ricercatore Wansink, promotore dell’iniziativa, ha fatto i suoi test in una scuola superiore di New York, con un intervento banale e a costo zero: ha preso la frutta dai vassoi di metallo del self service della mensa dei ragazzi e l’ha trasferita un alcune ceste ben illuminate e in vista sugli scaffali.

    Risultato? Il consumo della frutta a pranzo è salito del 58 per cento. La stessa cosa dovrebbe essere fatta a casa. Invece spesso la frutta è nascosta in frigorifero e la si tira fuori solo al momento del pranzo. Ricordiamo però che può essere anche un valido alimento per una merenda.

    Questo è un stratagemma utile, che si può associare alla dieta dei colori. Anche le tonalità invogliano la fame e stuzzicano la curiosità. Pensiamo alla nuova mela Redlove, rossa dentro come fuori. Probabilmente avrà un gran successo anche tra chi non mangia frutta.