Fruttosio, in eccesso danneggia la memoria

da , il

    La vostra memoria perde colpi? Non preoccupatevi non sempre è l’età, talvolta è solo un po’ di stanchezza o il caldo che ci fa sembrare tutto rallentato e confuso. Comunque c’è un rimedio: state attenti al fruttosio perché può alterare la memoria.

    Questo è emerso da uno studio i cui risultati saranno presentati al prossimo congresso annuale della Society for Neuroscience che si terrà in autunno a Chicago. L’esperimento, condotto su dei topi, ha dimostrato che un’alimentazione ricca di fruttosio pur non pregiudicando la capacità di apprendere, ostacola la memoria.

    Purtroppo questo zucchero lo troviamo in molti cibi perché viene aggiunto un po’ ovunque dalle bibite (l’ho visto anche nel tè verde in lattina che dovrebbe essere bevuto al naturale) alle caramelle, al miele, ecc. Non è facile dunque evitarlo.

    Nel fruttosio è presente uno zucchero semplice che assorbito quasi esclusivamente dal fegato produce una quantità eccessiva di trigliceridi, che entrando nel flusso sanguigno, possono interferire con la segnalazione di insulina nel cervello, che svolge un ruolo importante nella sopravvivenza e plasticità delle cellule cerebrali. Quello che non si sa ancora è se gli effetti siano permanenti.

    Dolcetto o scherzetto?