Gli integratori alimentari

da , il

    Moltissime persone utilizzano, nella loro dieta, integratori alimentari per aiutarsi a perdere peso. Ne esistono di molti tipi diversi, a seconda delle esigenze.

    Ci sono infatti i sostitutivi del pasto, i prodotti erboristici e gli integratori a base di fibre alimentari.

    Funzionano davvero? Per prima cosa vediamo insieme come agiscono. Questi prodotti aiutano a perdere perso in vari modi: ci sono quelli che agiscono sullo stomaco, gonfiandolo e riducendo così la sensazione di fame; sgonfiano assorbendo i gas intestinali e dando la sensazione si sgonfiare; agiscono sulla ritenzione idrica espellendo liquidi dal corpo.

    Premettiamo che i miracoli non esistono: questi prodotti funzioneranno solo se abbinati ad una dieta ipocalorica e assunti sotto controllo medico.

    In particolare gli integratori a base di fibre alimentari gonfiano e regalano una sensazione momentanea di sazietà impiegando fibre derivate dalla frutta e dalla verdura.

    Gli integratori erboristici, solitamente a base di ananas, papaya o gymnema, proprio per le proprietà delle piante utilizzate sono utili per contrastare la ritenzione di liquidi e ridurre il gonfiore addominale. Prima di utilizzarli leggete sulla scatola attentamente le possibili interazioni con altri medicinali e gli effetti collaterali.

    Gli Integratori sostitutivi del pasto sono indicati a chi, seguendo una dieta, è costretto a mangiare spesso fuori casa o non ha il tempo di fare un pranzo corretto. Attenzione alle dosi o si rischia di arrivare al pasto successivo con molta fame.