NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Gnocchetti alla malva, ricetta primo light

Gnocchetti alla malva, ricetta primo light
da in Cucinare light, Ricette Light
Ultimo aggiornamento:

    gnocchetti malva

    Gli gnocchetti alla malva sono un primo piatto light dal gusto delicato e raffinato. Se hai ospiti a cena e vuoi fare bella figura, non farti scappare assolutamente questa ricetta! Inoltre, l’ingrediente speciale di questa ricetta è la malva, un’erba officinale che nasconde un sacco di proprietà benefiche. Quindi, non solo buoni e belli questi gnocchetti, ma fanno anche bene!

    La malva è un’erba officinale che vanta ben oltre 40 specie diverse. E’ una pianta cespugliosa che può raggiungere fino ai 90cm. Le foglie sono piccole, ricoperte di peluria e i fiori sono caratterizzate da un delicato colore violaceo. La malva si può tranquillamente trovare nei parchi, boschi e giardini delle nostre città specialmente tra maggio e agosto. Utilizzata sin dal 600 come rimedio medicamentoso, nel 1400 entrò a far parte della nostra cultura come “rimedio di ogni male“. Le foglie e i fiori vengono impiegati in diversi modi, sia essiccati che freschi, si conservano in ambienti ben areati e lontano dal sole. Le principali proprietà della malva sono antinfiammatoria, astringente, calmante, emolliente e lassativa. Usata dall’interno, la malva esercita un’azione emolliente ed espettorante nella cura di bronchiti, tosse, catarro e altri disturbi legati ad influenza, raffreddore e malanni di stagione. Le foglie consumate cotte sono particolarmente indicate in soggetti che soffrono di inappetenza, in quanto stimolano l’appetito; inoltre facilitano la digestione anche degli intestini più pigri. Non solo, la malva è un rimedio eccezionale in caso di disturbi o infezioni alle vie urinarie, come, ad esempio, la cistite. Ad uso esterno, la malva, sottoforma di infuso, viene utilizzato per gargarismi e sciacqui in caso di stomatite, afte e ascessi ai denti. In casi estremi di costipazione e stitichezza, un piccolo crlistere a base di malva può risolvere il problema attenuando anche l’infiammazione intestinale che ne consegue. Un batuffolo di cotone imbevuto di infuso di malva è perfetto contro eruzioni cutanee, eczemi e punture di insetti.

    Aggiungi un decotto di fiori e foglie di malva al tuo bagno caldo, lo renderà un perfetto bagno idratante.

    1kg di patate
    300gr di foglie di malva
    1 uovo
    300gr di farina
    sale e pepe q.b.
    1 noce di burro per condire
    1 manciata di grana grattugiato
    fiori di malva per decorare

    1. Lessa le patate con la buccia in abbondante acqua salata per circa 40min. Tirale via dall’acqua e falle intiepidire.
    2. Sbuccia le patate e schiacciale con uno schiacciapatate o un passaverdure.
    3. Lessa in acqua le foglie di malva, successivamente scola, strizza e trita le foglie.
    4. Unisci le foglie alle patate insieme all’uovo, la farina, il sale e il pepe (un pizzico).
    5. Impasta il tutto fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
    6. Dall’impasto forma delle strisce dalle quali ricaverai gli gnocchetti.
    7. Fai bollire gli gnocchi in abbondante acqua salata e scola appena saliranno a galla.
    8. Condisci gli gnocchetti con una noce di burro e del grana grattugiato. Decora con qualche fiore di malva e servi.

    596

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cucinare lightRicette Light
    PIÙ POPOLARI