Gonfiore addominale, la dieta Mayr

da , il

    Avete spesso la pancia gonfia o vi sentite appesantite? Potreste provare la dieta Mayr ideale per curare e prevenire gli squilibri intestinali. Ma vediamo di cosa si tratta e come ritrovare un ventre piatto.

    Secondo il medico austriaco Franz Mayr, la salute complessiva dell’individuo deriva del corretto processo digestivo. La strada percorsa passa dunque per un’attentissima masticazione dei cibi assunti e per una scelta quasi maniacale di alimenti digeribilissimi e leggeri affinché il corpo riesca ad assorbirli.

    I punti cardine di Mayr sono:

    1)pulizia dell’intestino

    2)il riposo dell’apparato digerente

    3)la masticazione intensa come processo per favorire il senso di sazietà.

    La cura Mayr (studiata alla fine dell’Ottocento) viene proposta in alcuni centri benessere o cliniche per il dimagrimento e si basa su un digiuno attenuato che dura un massimo di 4 settimane. La prima fase, della durata di due giorni, prevede l’astinenza dagli alimenti solidi: sono concesse solo acqua, tè, tisane e succhi di frutta in quantità, per depurare l’organismo senza privarlo di nutrienti essenziali.

    La seconda fase è il cosiddetto “digiuno attenuato”, che consiste in una settimana seguendo questa alimentazione giornaliera, la terza fase è di transizione e serve per reintrodurre i cibi solidi. Ora (nel quarto momento) mangiate pure di tutto, seguendo però i consigli del dott. Mayr.

    Foto tratte da

    salute.pourfemme.it

    Dolcetto o scherzetto?