Il pomodoro per combattere il colesterolo

da , il

    Insalatone a go go, durante il periodo estiva. La verdura fa bene, non ingrassa, aiuta a idratarsi e poi è un pasto fresco e dissetante. Oggi ho il piacere di parlarvi del pomodoro, un ortaggio fondamentale della nostra dieta soprattutto per i suoi benefici effetti anticolesterolo. Proprio così, ci aiuta a combattere il nemico numero uno di una corretta alimentazione (e non solo): il colesterolo.

    L’università di Cambridge lo ha inserito come elemento base per una pillola anticolesterolo. Ma non è tutto. Sembra, infatti, che il suo effetto più potente per abbattere Ldl (il colesterolo cattivo) sia abbinato a piccole quantità d’olio, quindi benissimo nell’insalata, nella pizza e nella pasta. Non è questa una scusa per peccare durante una dieta, ma la conferma che un’alimentazione equilibrata e ricca aiuta il nostro corpo più di qualsiasi integratore o farmaco.

    Torniamo al pomodoro. Contiene il licopene, un antiossidante efficace contro il tumore alla prostata. I ricercatori inglesi hanno scoperto che non è l’unica indicazione terapeutica. Il licopene è solubile nei grassi, quindi anche la passata in scatola può aiutare nel combattere il colesterolo. Inoltre contiene calcio, fosforo, potassio ed è povero di sodio e di calorie e favorisce la digestione dei carboidrati.

    Preferite l’insalata? Ok, ma ricordatevi che i pomodori devono essere maturi e rossi. E’ proprio questo colore l’indicatore che ci conferma la presenza di licopene, la cui concentrazione aumenta significativamente negli ultimi 15 giorni di maturazione.