La dieta della maturità per superare gli esami

da , il

    La dieta della maturità non è altro che un regime alimentare, leggero ma al tempo stesso equilibrato. Stanno per iniziare gli esami ed è davvero importante che i ragazzi abbiano le energie giuste per affrontare questo stress (sia fisico sia emotivo). Quando si studia è fondamentale non appesantire la digestione, ma al tempo stesso fare il pieno di zuccheri. Inoltre, anche se avete lo stomaco chiuso, non dovete assolutamente saltare i pasti perché altrimenti il cervello non avrà risorse sufficienti per rielaborare tutte le informazioni necessarie. Inoltre, e ci rivolgiamo soprattutto alle ragazze, evitate di fare diete in questa particolare occasione: la prova costume non deve essere il vostro principale obiettivo.

    Abbiamo elaborato per voi uno schema generico da seguire in queste giornate di studio e di esami. È un modo per farvi capire come abbinare correttamente i cibi per avere il giusto apporto nutrizionale. È ovvio che potete modificare i pasti, secondo il vostro gusto, ma vi pregherei di attenervi alla formula. Infine un ultimo consiglio: evitate di mangiare troppo, anche quando il nervosismo è alle stelle e il frigorifero sembra la vostra ultima spiaggia.

    Il menù tipo dello studente

    Per la prima colazione prevedete un bicchiere o una tazza di latte, se volete aggiungete caffè e zucchero. Due fette biscottate con la marmellata oppure dei biscotti. Potete scegliere anche il tè, ma aggiungete più zucchero. Alle 11 fate merenda e scegliete tra frutta, yogurt, gelato, biscotti. A pranzo, non dovete appesantirvi quindi scegliete un piatto unico a base di pesce o della carne bianca o dei formaggi. Mi raccomando abbinate sempre anche una porzione di verdura, olio e pane. A metà pomeriggio ci vuole la seconda merenda: i cibi sono sempre gli stessi proposti per la mattina, cui potete aggiungere anche un pezzettino di cioccolato. Infine, la cena: evitate alimenti pesanti come i fritti o le carni molto lavorate. Si consiglia sempre il pesce perché contiene fosforo e permette di ricordare meglio le cose. Non fatevi mancare della verdura: potete scegliere quella che più vi piace, compresi i fagiolini e i funghi; Mangiate legumi, patate e mais in alternativa al pane e un frutto come dolce.

    Come affrontare il caldo

    Studiare durante il periodo di gran caldo non è facile, perché la concentrazione tende a scemare dopo pochi minuti. Dario Manfellotto, direttore del centro di fisiopatologia clinica dell’ospedale Fatebenefratelli Isola Tiberina di Roma, ha dato qualche consiglio per aiutare i giovani ad affrontare lo scoglio maturità: “E’ importante comunque evitare eccessi calorici e concedersi in questi giorni pasti piccoli e frequenti. Ugualmente da evitare bibite zuccherate e gassate, come pure gli alcolici”. Inoltre, fate un po’ di ginnastica per alleviare lo stress. Ovviamente, non mettetevi a fare ginnastica nei periodi più caldi della giornata, meglio aspettare la sera. Infine, ricordatevi che il giorno dell’esame è un’ottima cosa fare una colazione abbondante. Portate con voi dell’acqua e un po’ di prodotti energetici, come biscotti, cioccolata o snack zuccherini.