La dieta di Carla Bruni per riprendere la forma dopo il parto

da , il

    dieta carla bruni

    Carla Bruni è mamma da poco di una bambina ed è già tornata in splendida forma. È vero parliamo di un’ex top model conosciuta in tutto il mondo e sicuramente di una persona che ha molto tempo (e disponibilità) da dedicare alla sua forma fisica. È vero però che la signora Sarkozy ha compiuto 44 anni e non è più una ragazzina. La sua dieta ormai è diventata un modello di vita per tutte le signore bene francesi e non è un vero e proprio regime alimentare, quando un elenco di consigli sensati, resi noti dai maggiori nutrizionisti. Di seguito, trovate l’Abc di Carlà, che poi lei sia tornata magrissima solo grazie a questi suggerimenti non possiamo verificarlo. Ci sarà da crederci?

    Inutile seguire la dieta

    L’allarme obesità è arrivato anche in Francia, ma sembra non toccare le donne. Solo il 10 percento, infatti, è in sovrappeso, le altre seguono un regime alimentare classico, ricco di formaggi, proprio come impone la cucina tradizionale. Il segreto della forma fisica, nonostante la cosa possa suonare male (ma il formaggio non fa alzare in colesterolo in Italia?), sono proprio questi prodotti che tendono a saziare moltissimo. È importante poi non consumare piatti pronti. Il 76% delle donne francesi mangia pasti cucinati nelle loro abitazioni, perché in questo modo è possibile controllare i contenuti, dai grassi alle calorie. È bene sostituire il sale e lo zucchero, con aromi naturali, erbe fresche e scegliere alimenti saporiti, come i peperoni, l’aglio e lo zenzero con cui creare le proprie ricette.

    Mangiare con calma e limitare le porzioni

    I pasti devono essere consumanti con un po’di pace, senza fretta. Secondo quanto riporta The Times of India, le donne francesi trascorrono a tavola circa un paio d’ore, perché sono molto impegnate a masticare ogni boccone a lungo. In questo modo, il corpo riesce a digerire meglio. E poi stanno molto attente alle porzioni. Per le proteine, come pollo, pesce e carne, la quantità giusta ha la stessa dimensione di un mazzo di carte, mentre i carboidrati hanno come unità di misura il palmo della mano: ogni porzione non deve essere maggiore di due palmi. Inoltre, fate attenzione alla dimensione dei piatti. Pensate che negli Usa, dove l’obesità è davvero alle stelle, in media le porzioni al ristorante sono più grandi del 25 percento.

    Gli alimenti fondamentali della dieta di Carla

    Ci sono cinque alimenti che non devono mai mancare nella dieta di una signora e sono: le uova, ricche di vitamina E e di calcio, i datteri, che sono fonte di vitamine A, B e C e aiutano a sgonfiare, le mandorle (una piccola manciata ogni giorno – non più di nove o dieci per volta – tiene lontano i segni del tempo), i frutti di bosco (dai mirtilli alle fragole) sono pieni di antiossidanti e proteggono il corpo dall’invecchiamento, infine l’avocado, ricco vitamine C ed E, che aiutano a mantenere la pelle ben tonica. Evitate, invece, di fumare, di bere alcol (che disidrata la pelle causando rughe), mangiare zucchero bianco, che rovina il collagene, vivere in modo stressato e bere bevande gassate e zuccherate.