La dieta ipercalorica delle feste vale 1.000 calorie in più al giorno

da , il

    brindisi

    Quella che stiamo conducendo in questi giorni è sicuramente una dieta ipercalorica e non certo perché c’è l’obiettivo di ingrassare, quanto perché risulta davvero molto difficile resistere alle tentazioni. Il professor Pier Luigi Rossi, docente presso le Università di Bologna, Parma e S. Marino, ha calcolato che tra Natale e l’Epifania si assumono circa 1.000 calorie in più al giorno, ciò vuol dire un totale di 14 mila calorie che equivalgono a circa 2 kg in più. Conti alla mano: chi, questi 2 chili li ha già presi alla Vigilia del Capodanno, dovrebbe farsi un esame.

    Non è facile combattere contro pandoro, panettone, crema al mascarpone e delizie di ogni genere e tipo, ma tutto questo “mangiare” è davvero un attentato alla salute. Ma perché non si riesce a trovare un po’ di equilibrio? Cosa ci spinge alle abbuffate tradizionali? Secondo la psicologa Serenella Salomoni, il motivo principale è che “mangiare aiuta a rimuovere i pensieri”, per il 36 percento degli intervistati. Il campione è di 500 italiani.

    Non sono finite le giustificazioni: per il 22% “l’orgia di cibo è di buon auspicio” e per il 17% “sesso e cibo sono il binomio ideale per iniziare bene l’anno nuovo”. Il che non è neanche totalmente sbagliato, ma è bene trovare un compromesso.

    Cosa fare per salvarsi dai chili di troppo? Intanto provare a porsi dei limiti. I grassi sono come una droga, danno dipendenza. Allora cerchiamo di mettere un freno studiando menù light e fissando delle regole. Facciamo poi del movimento e proviamo anche qualche tisana depurante. Le potete acquistare in erboristeria e dovrebbero aiutare la digestione.