La dieta ipocalorica contrasta l’invecchiamento

da , il

    dieta ipocalorica giovinezza

    La dieta ipocalorica può essere un mezzo per restare magri e in forma. Ma c’è di più. Aiuta anche a preservare il corpo dal naturale invecchiamento. In molte occasioni abbiamo, infatti, detto che alcuni cibi sono particolarmente utili per nascondere le rughe. Secondo un gruppo di ricercatori di Goteborg, tenere controllate le calorie permette di restare in linea e rallentare l’insorgere di malattie come il cancro e il diabete di tipo 2. Ciò che però è importante è il tempismo: le aspettative di vita migliorano, impostando la dieta giusta fin dall’inizio.

    Per giungere a questa tesi è stato studiato un enzima, la perossiredossina 1, che sarebbe il protagonista del rallentamento del processo di invecchiamento. Serve a ridurre il perossido di idrogeno e attivare le funzioni cellulari. Nel nostro fisico però succede che con il passare degli anni, questo enzima rallenta il suo lavoro.

    Per riportarlo ai livelli normali c’è un secondo enzima Srx 1, che si può attivare seguendo una dieta poco calorica e mangiando molti cibi antiossidanti. State quindi attenti a non mangiare troppi zuccheri e proteine. La scelta migliore è favorire le proteine vegetali a quelle animali e fare in modo di avere sempre una dieta ricca di sali minerali e vitamine.

    C’è poi un’altra cosa importante. Una dieta di questo tipo contrasta l’invecchiamento, ma anche l’insorgere di alcune malattie come il cancro, il diabete di tipo 2 o l’Alzheimer. Insomma, la dieta non serve solo a perdere peso, ma a stare in salute.