La dieta per chi parte per le vacanze

La dieta per chi parte per le vacanze
da in Calorie, Colesterolo, Disturbi Alimentazione, In Evidenza, Consigli
Ultimo aggiornamento:

    Quando si parte per una vacanza bisogna seguire la dieta del viaggiatore, che non è un regime alimentare per dimagrire, ma sono solo qualche consiglio per affrontare un pochino più serenamente le vacanze. Ovviamente mi rivolgo a chi deve affrontare numerose ore di volo, essere soggetto a un duro jet lag o adattarsi a condizioni climatiche, igieniche e culturali diverse. La prima cosa da fare, se avete un fuso orario da affrontare tra pochi giorni, è frazionare i pasti durante la giornata, affinché una volta arrivati vi sia più facili adattarvi. Questo è un piccolo trucchetto, ma funziona.

    Altra cosa da fare è mangiare solido. Durante il viaggio è facile non stare bene, magari si soffre un po’ il volo o la macchina. Portatevi dei crackers o snack salati per affrontare quel vuoto che si crea nello stomaco. State poi molto attenti a cosa vi viene offerto negli alberghi o nei ristoranti.

    Se andate in un posto esotico bevete solo acqua in bottiglia, evitate il ghiaccio ( potrebbe essere fatto con acqua del rubinetto o darvi fastidio se fa molto caldo), non mangiate verdura cruda (non si sa mai come sia stata lavata) ed evitate gelati, creme, maionese, salse, ecc.

    Tutto questo serve a non incorrere in spiacevoli disturbi intestinali.

    Sul volo invece potete fidarvi, ogni cosa è estremamente controllato. Certo, a volte i piatti sono sbilanciati da un punto di vista nutrizionale: state quindi attenti a non esagerare. Se avete con voi bimbi piccoli, ricordate di portare sempre qualcosa da mangiare per loro. I piatti non sono mai come quelli di casa e i sapori sono un po’ forti.

    Foto tratte da
    gingerandtomato.com
    panorama.it
    chowmama.com

    312

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalorieColesteroloDisturbi AlimentazioneIn EvidenzaConsigli

    Speciale Pasqua

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI