La dieta per chi soffre di diabete

da , il

    dieta per chi soffre di diabete

    La dieta per chi soffre di diabete dovrà essere studiata da un medico ma soprattutto essere seguita alla lettera per evitare il peggioramento di questa malattia metabolica che purtroppo è sempre più frequente. Ad esempio, per i diabetici di tipo 1 la dieta dovrà porre molta attenzione all’apporto di alimenti come i carboidrati mentre per i diabetici di tipo 2, malattia spesso legata all’obesità, la dieta dovrà anche portare alla riduzione del peso corporeo, che potrà di conseguenza portare ad una riduzione della glicemia e della pressione.

    La dieta corretta per i diabetici

    Il diabete è una malattia che comprende vari disturbi metabolici causati da un difetto nell’azione dell’insulina, dall’iperglicemia e da complicanze, riscontrate nei casi più gravi che possono portare seri problemi ad occhi, reni, nervi, cuore e vasi sanguigni. Il diabete di tipo 2 presente in circa il 2% dei pazienti, può comparire anche durante l´infanzia, ma può presentarsi fino ai 40 anni di età: in questa malattia, il pancreas è incapace di produrre insulina o ne produce troppo poca con un incremento molto rapido dei valori della glicemia. Nel diabete di tipo 2 o diabete mellito (che colpisce il 98% di pazienti) l’insulina prodotta non è utilizzata nel modo corretto ed è un disturbo spesso legato all’obesità. C’è infine il diabete gestazionale che colpisce le donne incinta e si tratta di una condizione temporanea legata alle modificazioni ormonali di questo periodo. I diabetici possono comunque seguire una dieta praticamente normale, con un’attenzione particolare al bilanciamento dei vari elementi nutritivi: i carboidrati non dovranno mai superare il 50-55% delle calorie totali, le fibre vanno assunte giornalmente, mentre le proteine devono costituire circa il 15%-20% delle calorie totali. Importantissima è anche l’attività fisica da praticare con costanza più volta a settimana.

    Alimenti da evitare e alimenti concessi

    Chi soffre di diabete dovrebbe evitare: zucchero, miele, prodotti dolciari raffinati ad alto contenuto glucidico e lipidico come biscotti, snack, merendine, gelati, dolci preconfezionati, cornetti, cioccolato, marmellata; primi piatti con condimenti grassi, pizze troppo ricche, crackers, grissini, focacce, frutta secca, avocado, frutta sciroppata, banane, mandarini, uva, melograno, fichi, cachi, succhi di frutta e bevande zuccherate in genere. Sono invece consigliati alimenti come pasta e riso integrali con condimenti semplici, dolcificanti acalorici, bevande non zuccherate, bevande light; frutta e verdura.