La dieta per il fisico a mela

da , il

    Fisico mela

    La dieta per il fisico a mela, perché la strategia per dimagrire è davvero vincente se è mirata a far perdere peso e grasso nei punti giusti. Per le meno avvezze al termine, le donne con il fisico a mela sono quelle che tendono ad accumulare il grasso di troppo e a pagare ogni abbuffata fuori programma nella parte superiore del corpo. In particolare, il punto debole è l’addome, il girovita. Il regime alimentare dimagrante ideale, in questo caso, dovrebbe puntare ad assottigliare la vita e riproporzionare la figura, come? Con una dieta da circa 1200 calorie giornaliere e da quattro settimane, basata su sei giorni di proteine intervallati da un giorno all’insegna dei carboidrati.

    La dieta delle proteine

    Ecco la giornata tipo della dieta prevalentemente a base di proteine da seguire per sei giorni a settimana.

    Colazione: tè verde; tre fette biscottate integrali con marmellata senza zucchero.

    Spuntino: yogurt magro o una mela.

    Pranzo: petto di pollo al limone o sogliola al vapore o hamburger alla piastra; insalata di rucola, pomodori freschi e finocchi a volontà; una fetta di pane integrale.

    Spuntino: spremuta di pompelmo o un kiwi.

    Cena: minestrone o passato di verdure; tacchino con i capperi o merluzzo o frittata di zucchine o bistecca alla griglia; carciofi al vapore o bietole o finocchi a volontà.

    La dieta dei carboidrati

    Dopo tre giorni di menu ricco di proteine, la routine alimentare va spezzata con una giornata dove i carboidrati sono i protagonisti assoluti.

    Colazione: caffè con latte di soia; yogurt magro; un kiwi o una mela.

    Spuntino: spremuta di arancia o un’arancia intera.

    Pranzo: risotto ai carciofi (cucinato con il brodo vegetale, senza formaggi e un solo cucchiaino di olio di oliva per saltare i carciofi).

    Spuntino: una mela o tre biscotti secchi integrali e un tè verde.

    Cena: spaghetti, pennette o trenette integrali condite con un sugo di pomodoro fresco (un cucchiaino di olio a crudo), un pesto di basilico (cucchiaino di olio a crudo) o con le zucchine (2 zucchine tagliate a tocchetti e stufate leggermente in padella con il vino bianco); insalata, lattuga, rucola o valeriana a volontà.

    Qualche consiglio

    Bere tantissima acqua e spezzare la fame, se necessario con le bevande calde prive di zucchero e di calorie, come il tè verde o le tisane drenanti.

    Evitare bibite gassate e limitare l’alcol.

    Vietate tutte le cotture grasse, come fritture & co., e i condimenti ipercalorici, come burro o lardo.

    Abbinare al regime dietetico anche una buona dose di movimento aerobico, come passeggiate e nuoto.

    SCOPRI ANCHE LA DIETA PER IL FISICO A PERA

    Dolcetto o scherzetto?