La dieta trifasica: perdere 3 chili in un mese

Dieta trifasica

Tornati dalle vacanze, vi sentite un po’ gonfi. La causa principale potrebbe essere data dagli stravizi estivi, avete cambiato alimentazione appesantendo la vostra digestione. Una soluzione potrebbe essere una dieta depurativa in grado di sgonfiare, stimolare il metabolismo e ridarvi energia. Vi consiglio la trifasica, che va seguita per periodi brevi, non bisogna stressare troppo il corpo. Sono tre mini-regimi, molto diversi tra loro e per composizione e per apporto calorico. La prima fase è depurativa al 100%, dura due giorni e si basa sull’assunzione di liquidi. Quindi è necessario mangiare molta frutta e verdura e bere tanta acqua, tisane, tè, ecc. Poi ci sono tre giorni di dieta proteica.

È la seconda fase e serve per dare tono ai muscoli e bruciare grassi. Sappiamo bene che la proteica è quella che ci permette di perdere peso molto velocemente, ma è anche un po’ pesante per il fegato. Ecco perché non deve superare i tre giorni. Mi raccomando la colazione è uno dei pasti fondamentali: ricordatevi di mangiare proteine anche di prima mattina. Ideali sono i cereali, lo yogurt o la ricotta.

Infine, tre giorni di dieta ipocalorica. In questa fase bisogna mangiare un po’ di tutto, integrando gli alimenti un poco alla volta. Ciò che conta sono le dosi. È fondamentale che l’apporto calorico non superi le 1200 calorie. Un pranzo completo comprende una porzione di pasta o riso, più un secondo a base di carne o pesce. Fate conto che le porzioni devono essere di circa 60g, mentre il pane giornaliero non deve superare i 50g. Sono solo tre giorni, ma sono molto duri.

Ultimo consiglio: ogni giorno appena sveglie bevete subito un bicchiere d’acqua con una spruzzata di succo di limone. Le fasi vanno ripetute 4 volte.

Segui Pour Femme

Martedì 07/09/2010 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Paper Project
Segui PourFemme
Scopri PourFemme
torna su