La dieta Weight Watchers riabilitata da un recente studio

da , il

    la dieta weight watchers funziona davvero

    Torna di gran moda la dieta Weight Watchers, inventata da una casalinga negli anni ’70 e che ora è stata riabilitata da un recente studio pubblicato anche sulla rivista scientifica Lancet. Si tratta di una dieta basata su regime equilibrato anche se ipocalorico, inventata negli anni settanta da una casalinga americana: un regime semplice quanto ingegnoso, in cui, ad ogni alimento, viene assegnato un punteggio in base al contenuto di grassi, carboidrati e proteine. Alla dieta viene anche abbinata dell’attività fisica, oltre che dei gruppi di lavoro e di motivazione.

    Come funziona la dieta Weight Watchers

    I nutrizionisti del Britain’sMedicalResearchCouncil per un anno hanno analizzato la dieta WeightWatchers confrontandola con le indicazioni dei medici di famiglia e dei dietologi date ai pazienti che volevano perdere peso. Tutte le 770 persone coinvolte nello studio hanno dimostrato che la dieta Weight Watchers funzionava davvero. Pensate che le persone che hanno seguito questo regime hanno avuto una perita di peso doppia rispetto a chi seguiva una dieta normale (con una media di 5,1 contro 2,2 kg). La base del regime dietetico è quella di non eliminare nulla, tranne gli alcolici e le bevande gassate e zuccherate. La dieta si basa su un concetto molto semplice quanto efficace: bisogna mangiare di tutto, ma nelle giuste quantità. Ecco perché ai cibi più calorici viene associato un punteggio maggiore e, di conseguenza, devono essere mangiati in minore quantità; inoltre bisogna anche prevedere un’attività fisica consona a bruciare le calorie assimiliate.

    Jessica Simpson è pazza per la Weight Watchers

    Anche la bella cantante Jessica Simpson è pazza per la dieta Weight Watchers di cui è anche testimonial. Dopo la gravidanza e la nascita della piccola Maxwell, Jessica sta allattando e le sue forme sono più rotonde che mai. Dopo le critiche del gossip più feroce sul suo peso, la cantante il 30 maggio ha firmato un contratto da 4 milioni di dollari per perdere 23 chili in 5 mesi grazie alla dieta Weight Watchers, di cui diventerà testimonial. Fonti vicine alla star hanno però dichiarato alla rivista InTouch che Jessica è “stressata e sopraffatta” per l’obiettivo forse un po’ troppo difficile dopo la maternità. Durante la gravidanza infatti, Jessica ha raggiunto il peso di 95 chili ed ora è scesa a 82. Grazie alla dieta che dovrà intraprendere, cercherà di arrivare al peso di 59 chili.