Le diete vip peggiori del 2011 secondo la British Dietetic Association

da , il

    raw food diete peggiori

    Le diete vip sono sempre un po’ pericolose, almeno quelle che diventano note per straordinarie perdite di peso con tecniche poco salutari. Come ogni anno, la British Dietetic Association (BDA) ha elaborato una classifica delle peggiori diete seguite dalle celebrità nel 2011. L’obiettivo non è denigrare certi regimi alimentari, ma evitare che la gente si faccia del male, imitando l’attore o la cantante di successo senza rispettare le necessità biologiche del proprio corpo.

    In testa alla classifica la Baby Food Diet, ovvero quella dieta che consiglia di consumare omogeneizzati e prodotti per bambini. Tra i testimonial ci sono Jennifer Aniston, Lady Ga Ga e Gwyneth Paltrow: è una dieta semi liquida e carente in fibre, perché frutta e verdura sono ridotte in poltiglia.

    Sul podio poi troviamo la Raw Food Diet, la dieta crudista, durante la quale si consumano solo cibi crudi. È una dieta principalmente vegetariana, ipocalorica ed espone a gravi carenze nutrizionali. Tra le attrici che più la amano ci sono Demi Moore e Natalie Portman. Bocciata anche la dieta del gruppo sanguigno, perché eliminare volontariamente alcuni cibi non è mai una scelta saggia.

    Considerate dieta, ma sono dei disturbi alimentari che si sviluppano a seguito di un regime alimentare sbagliato, la BDA inserisce in classifica anche l’Alcorexia e la Drunkorexia. Infine, al quinto posto, la dieta che nel 2011 ha fatto la differenza, la Dukan, dieta ipoproteica che promette la perdita di chili in poco tempo. Sul nostro sito trovate un approfondimento dedicato alle controindicazioni di questo regime alimentare, molto criticato dai nutrizionisti inglesi.