Le proprietà dell’olio d’oliva

da , il

    Parliamo sempre di condire gli alimenti con un cucchiaio di olio, ma non ci siamo soffermati sulle proprietà di quest’alimento. Sappiamo solo che fa un po’ ingrassare. In realtà l’olio extravergine d’oliva è un alimento fondamentale della nostra dieta.

    Quest’alimento è costituito totalmente da grassi, e in particolare circa il 16% da grassi saturi, 75% da monoinsaturi (quasi totalmente acido oleico), e per il 9% da polinsaturi. La scarsezza di acidi grassi saturi e la ricchezza in monoinsaturi sono la principale caratteristica. Che poi è anche quella che permette di tenere sottocontrollo i livelli di colesterolo.

    L’olio è ricco di polifenoli che sono proprio quelle sostanze che gli conferiscono la proprietà antiossidante. Inoltre, è fonte di vitamina E, agevola la digestione, riduce le secrezioni di acido gastrico. Uno o due cucchiai il mattino, a digiuno, possono avere un effetto soddisfacente nel trattamento della stitichezza cronica semplice.

    Gli oli di oliva extra-vergine sono esclusivamente classificati e descritti come segue:

    Olio extra vergine di oliva – con la massima acidità libera, in termini di acidi oleici, di 0,8 g;

    Olio vergine di oliva – che presenta la massima acidità libera, in termini di acido oleico, di 2 g;

    Olio di oliva lampante, l’olio vergine con la massima acidità libera, in termini di acido oleico, di più di 2 g;

    Dop – si riferisce a quei prodotti agricoli e alimentari che vengono realizzati e preparati in una data area geografica, garantendo la specialità tradizionale del prodotto;

    Igp – il requisito geografico deve apparire in almeno una delle fasi di produzione, procedimento o preparazione.

    Foto tratte da

    lacremerieonline.com rinascitacampania.etleboro.com impresalavoro.eu