Metabolismo, consigli per velocizzarlo

Poche e facili regole per rendere più veloce il metabolismo, fondamentali per mantenere il peso o per dimagrire senza fare troppa fatica.

da , il

    Il nostro peso dipende al 90% dal nostro metabolismo e soprattutto da come lo stimoliamo. Ovviamente lo influenziamo con la dieta, ma soprattutto con lo stile di vita: tanto sport, tanto stress o sedentarietà sono gli elementi che determinano il nostro peso. È vero anche che per natura ci sono persone che bruciano di più di quello che consumano e persone invece destinate a ingrassare solo guardando il cibo. Il metabolismo è l’insieme dei processi biochimici ed energetici con cui si sintetizzano gli alimenti. Vediamo quindi qualche consiglio su come velocizzarlo.

    Fare esercizio fisico

    Prima di tutto fare movimento. Più ci muoviamo più bruciamo calorie, perché abbiamo bisogno di energia. Quindi impegnatevi una, due, tre volte la settimana (anche tutti giorni) a ritagliarvi dai 30 ai 60 minuti per fare un po’ di sport. Va bene anche una bella camminata. E’ consigliabile sporta aerobico, che tra l’altro fa molto bene anche al cuore e contribuisce a mantenere basso il colesterolo. Il concetto che dobbiamo avere in mente è il seguente: il corpo è come una macchina che ha bisogno di benzina. Perché funzioni e sia veloce non deve mai andare in riserva, ma neanche essere appesantita da un eccesso di carburante (che altro non è che il nostro cibo).

    Bere tanta acqua e mangiare poco e spesso

    Bevete molta acqua e mangiate cibi piccanti per aumentare la sudorazione. Poi, mangiate spesso, iniziando da una buona colazione. Ricordatevi la regola dei 5 pasti: 3 principali più due spuntini. Per fare in modo che il nostro corpo continui a bruciare dobbiamo assumere cibo spesso. Nel corso della giornata ci vogliono più micro pasti: ecco quindi che le merende diventano davvero fondamentali. Non è quindi una buona idea digiunare, nella speranza di dimagrire, perché non si andrà a smaltire massa grassa, ma solo massa magra. Ecco quindi che mangiare, in questo caso, è un valido aiuto per smaltire. E’ consigliabile seguire una dieta ipocalorica, possibilmente proteica.

    Quali cibi evitare e quali favorire

    Favorite i dolcificanti naturali, come fruttosio e la stevia, ed eliminate lo zucchero bianco per far posto a quello di canna, perché il primo crea tensioni addominali. Questa è la principale regola, ma ovviamente va molto curata la dieta in generale. Tenete in considerazione una cosa fondamentale: la dieta proteica è la dieta più importante per dimagrire ma anche per tonificare. Non escludete completamente i grassi e la carne rossa dalla dieta. E’ infatti, cosa nota che un regime alimentare a basso tenore lipidico tende a rallentare il metabolismo.