Milkweed, il fiore che fa passare la voglia di dolci

da , il

    Milkweed

    Arriva direttamente dalla California il fiore che fa passare la voglia di dolci, il suo nome è Milkweed, un efficace rimedio dimagrante proposto dalla floriterapia. Il desiderio compulsivo di zuccheri miete moltissime vittime tra le donne, nessuna esclusa! Che se ne senta il bisogno per stress o malinconia poco importa, i dolci sanno sempre e comunque come indurci in tentazione. E quando si cede è ormai troppo tardi per far marcia indietro, non sarà stata coniata a caso l’espressione “un cioccolatino tira l’altro”… Ma d’ora in avanti, a quanto pare, potremo tirare un sospiro di sollievo, l’essenza di questa pianta originaria dell’America sarebbe in grado di neutralizzare l’irresistibile desiderio!

    Cos’è Milkweed

    Milkweed è un fiore derivante dalla pianta perenne delle Asclepidadacee, originaria delle zone tropicali e temperate dell’America. La sua essenza, secondo gli esperti, aiuterebbe a contrastare la voglia di dolci agendo sull’umore. Spesso ci si ingozza di alimenti zuccherini proprio per “tirarsi un po’ su”, ma con le gocce di Milkweed resistere all’irrefrenabile tentazione per salvare la linea dovrebbe essere più semplice, stimolando forza di volontà, capacità di autonomia e fiducia in se stessi. Se le abbuffate a base di cioccolato, torte e biscotti ipercalorici non sono semplicemente episodi occasionali, spesso può trattarsi infatti di fame nervosa. In questo caso i dolci servirebbero a compensare una mancanza oppure a dimenticare gli obblighi, i doveri e le responsabilità quotidiane, specie quando particolarmente pressanti. Chissà che grazie a questa pianta californiana, simile ai Fiori di Bach, famosi rimedi naturali dalle molteplici proprietà, non si possa davvero ritrovare l’equilibrio psicofisico e pure la linea!

    Quando e come utilizzare il fiore californiano

    L’essenza di milkweed è l’ideale per chi segue una dieta dimagrante ma fatica a portarla avanti con costanza e determinazione. Il fiore californiano aiuta infatti a prevenire le crisi di fame, a resistere alla tentazione di abbuffarsi e a diminuire il bisogno di cibi zuccherini. Può essere preso per via orale o spruzzato direttamente nell’ambiente. Nel primo caso il dosaggio prevede 4 gocce mischiate con 2 cucchiaini di brandy o di aceto e molta acqua naturale per 4 volte al giorno lontano dai pasti. Se si vuole potenziarne l’effetto è possibile diffonderlo anche nell’ambiente versando una quindicina di gocce in uno spruzzatore pieno d’acqua e nebulizzando nell’aria diverse volte al giorno. In alternativa potete ricorrere a un diffusore a candela versandovi 5 gocce di essenza e lasciando poi evaporare.