Obesità: arriva la fat tax per i voli aerei

da , il

    Pensate ad un viaggio aereo di 12 ore o più. Pensate adesso di trovarvi accanto il signore che si distingue chiaramente nella foto. La questione è di quelle che scottano: molte compagnie aeree avevano già proposto la cosiddetta fat tax, ovvero un sovrapprezzo da far pagare a chi non riesce ad entrare in un solo posto, ma ha bisogno di occuparne due. La foto che vedete sarebbe stata scattate da un’assistente di volo dell’American Airlines.

    Ed effettivamente, sempre che non sia un falso, la foto rende bene l’idea del disagio sia del passeggero che del suo vicino, ma anche la pericolosità di una situazioni del genere in casi di emergenza.

    La prima fu Ryanair, a proporre una “tassa sul sovrappeso”: la proposta accantonata per le polemiche è però tornata alla ribalta dopo che questa immagine è stata pubblicata sul sito flightglobal.com, un blog di viaggi aerei e ripresa anche dall’inglese Daily Telegraph.

    Dopo i sospetti di ritocco della foto l’autore del blog Kieran Daly si dice sicuro: «Mi è stata spedita con l’assoluta assicurazione di essere genuina, scattata da un assistente di volo dell’American Airlines».

    La stessa American Airlines solitamente obbliga i passeggeri di taglia forte ad acquistare due posti a sedere invece di uno, soprattutto per ragioni di sicurezza.

    Voi che ne pensate?

    Fotografia tratta da Corriere della Sera.

    Dolcetto o scherzetto?