Obesità infantile, bambini troppo grassi

Obesità infantile, bambini troppo grassi
da in Alimentazione Squilibrata, Obesità, Obesità Infantile, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    I numeri sull’obesità italiana sono in crescita, si parla del 10% delle persone (ovvero 5 milioni), e i bambini sono molto a rischio. A lanciare l’allarme è l’Osservatorio Grana Padano.

    I bambini italiani rischiano di ammalarsi di obesità, ipertensione e colesterolo alto per le cattive abitudini alimentari. Si nutrono di cibi ricchi di calorie piuttosto che di alimenti sani e genuini della dieta mediterranea. Sotto accusa menu domestico e mense scolastiche.

    Nella fascia di età tra i 7 e gli 11 anni i ragazzini mangiano cibi di scarso valore salutistico e ricchi di calorie ‘vuote’, piuttosto che consumare alimenti della dieta mediterranea.

    Il record negativo spetta alle regioni del Sud.

    Questo è l’elenco degli alimenti che dovrebbero essere presenti in una dieta fatta di 14 pasti (una settimana): da 7 a 10 volte primi piatti a base di pasta, riso, polenta; 1 o 2 porzioni al giorno di pane (o piu’, se sostituisce pasta, riso, polenta o patate); 2-3 volte carne fresca; 2-3 volte pesce; 1-2 volte uova; 2 volte formaggio; 2-3 volte legumi; 1 volta patate; 12 volte verdura; 1 volta ogni 2 settimane fritti; 18-21 volte la settimana frutta; 1-2 volte ogni 2 settimane un dessert.

    Insomma, non si sono solo i ragazzi americani ad avere grossi problemi

    239

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Alimentazione SquilibrataObesitàObesità InfantilePrimo Piano
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI