Obesità infantile, dieta troppo calorica per i più piccoli

da , il

    obesità infantile alimentazione calorica

    I numeri relativi all’obesità infantile continuano a essere abbastanza preoccupanti. Purtroppo in Occidente il 20% dei bambini è obeso o in sovrappeso. Un dato gravissimo se teniamo in considerazione che solo negli anni Settanta la stima ammontava al 4%. Il motivo? La causa non è una sola, ma un insieme di cose: la vita troppo sedentaria e i pasti troppo calorici. Purtroppo si consumano troppi grassi, specie di origine animale, e troppi zuccheri a rapido assorbimento. È così anche nella vostra famiglia? Fare autocritica è sicuramente un buon modo per risolvere il problema.

    Il secondo problema è la mancanza di movimento. Il 45% della popolazione (contro il 30% degli anni Novanta) non svolga attività fisica né pratica sport. Le linee guida raccomandano di compiere almeno diecimila passi al giorno per mantenersi in forma e condurre uno stile di vita sano. Uno standard davvero esagerato rispetto alle abitudini delle persone.

    Fate conto che la metà degli italiani fa al massimo 5 mila passi e solo l’8% raggiunge la soglia indicata. Giovanna Cecchetto, presidente dell’ANDID, ha dichiarato: “Nella fascia di popolazione compresa fra 6 e 15 anni, il 15% dei bambini/ragazzi molto attivi è sovrappeso, il 25% fra gli abbastanza attivi e ben il 45% fra i sedentari, con un aumento direttamente proporzionale alla crescita ponderale, della tendenza a stare poco in piedi e molto seduti, a compiere movimenti lenti e a scegliere attività con poco dispendio di energie”.

    A tutto questo bisogna aggiungere un’alimentazione scorretta, fatta di grassi, di prodotti preconfezionati, di hamburger, ma anche di pause alimentari davanti alla televisione. Forse prevenire potrebbe essere un po’ più facile, solo correggendo certi costumi, davvero poco sani.