Obesità infantile, in California vietate le sorprese nell’Happy Meal

da , il

    Gli americani stanno davvero lavorando molto per ridurre l’obesità infantile e incentivare il consumo di un’alimentazione sana e equilibrata. Non sempre però è semplice e non sempre si possono prendere delle decisioni piacevoli. L’ultima , infatti, riguarda lo stato della California e per me è un po’ assurda. Comunque il celebre Happy Meal è stato privato della sua mitica sorpresa. Nella Contea di Santa Clara, hanno votato per la messa al bando dei giocattoli che spesso accompagnano le porzioni per bambini di piatti fast food, se questi ultimi non rispettano determinati standard nutrizionali.

    Per certi versi non è del tutto sbagliato. Ma credo che sia più errato che un genitore faccia consumare il panino a proprio bimbo tutti i giorni. Le nuove regole riguarderanno tutti i ristoranti fast food della zona, “con l’intento – spiega il presidente del gruppo, Ken Yeager – di eliminare l’incentivo a scegliere cibi grassi e super-dolci”.

    La legge permetterà ai ristoranti di restituire i giochi ‘allegati’ ai baby-menù, se questi ultimi contengono troppi grassi, sale, zuccheri o calorie. L’obesità nella zona di Santa Clara è davvero alle stelle: uno su quattro è obeso, in una nazione in cui due terzi degli ‘over 20′ anni sono afflitti dai chili di troppo. Le normativa entrerà in vigore a Santa Clara questa estate, dopo un voto finale atteso per maggio.

    Foto tratte da

    justelite.net

    jenniferaquino.com

    gingerandtomato.com