Perdere peso in pausa pranzo con dieta e fitness

da , il

    dieta e fitness per pausa pranzo

    Vi lamentate di non avere del tempo libero da dedicare alla vostra bellezza e alla linea? La pausa pranzo può essere invece il momento ideale per pensare ai chiletti di troppo, soprattutto in questo periodo in cui la prova costume è imminente per moltissime di voi. Bando alla pigrizia e sfruttate tutto il tempo a disposizione per rimettervi in forma. Se pensare che sia necessario iscrivervi in palestra vi sbagliate anche se un po’ di movimento non potrà che farvi bene. Ovviamente il vostro piano di dimagrimento andrà studiato in base alla durata della pausa pranzo e in base alla vicinanza di servizi come palestre, piscine e parchi.

    Il fitness durante la pausa pranzo

    Passare la pausa pranzo in palestra può essere molto divertente anche perché finalmente potrete dire basta a giretti per centri commerciali, che alleggeriscono il vostro portafoglio, o soste prolungate nei bar che fanno lievitare il vostro girovita. Bastano una quarantina di minuti ben fatti in palestra per vedere i primi risultati. Se vi stufate tra attrezzi e addominali, niente paura: cercate una palestra con corsi di fitness, sicuramente più divertenti. In alternativa potrete passare la vostra pausa pranzo in piscina: ricordate infatti che il nuoto è uno degli sport più completi che vi aiuta anche a consumare moltissime calorie. Se invece lavorate vicino a casa, la pausa pranzo può essere un’occasione per fare una bella corsa o una passeggiata, ovviamente dopo esservi cambiate d’abito. Anche se in ufficio non disponete di una doccia (sono ancora lontanissimi i tempi in cui anche da noi arriveranno uffici con palestra annessa, proprio come accade negli Stati uniti) vi basterà cambiarvi e indossare abiti comodi per una bella passeggiata. Rinfrescatevi in bagno con delle salviettine e acqua fresca, prima di indossare nuovamente gli abiti da lavoro!

    La dieta migliore per la pausa pranzo

    Attenzione poi alla dieta durante la pausa pranzo. A costo di sembrare asociali per qualche settimana, cercate di evitare i fast food o i ristoranti in compagnia dei colleghi. In alternativa potrete proporre voi qualche ristorante dove siete sicure che cucinino anche piatti light. Una delle insidie più pericolose della pausa pranzo sono le insalatone da bar. Pensate di avere consumato un pranzo leggero dato che “si tratta solo di un’insalata”? Sbagliato, anche perché queste insalate vengono spesso arricchite con cibi non proprio ipocalorici, compromettendo così la vostra linea. In alternativa, se passate la pausa pranzo davanti al PC, portatevi il pranzo da casa, evitando assolutamente le tentazioni ipercaloriche delle macchinette che distribuiscono merendine.