Perdere peso, le calorie non sempre contano

Perdere peso, le calorie non sempre contano
da in Calorie, Perdere Peso
Ultimo aggiornamento:

    alimenti ipocalorici dieta

    Per perdere peso le calorie non sempre contano: se siete convinte chi i cibi ipocalorici siano la strada giusta per dimagrire, forse vi sbagliate, perché questi alimenti nascondo delle insidie molto pericolose. Sono infatti spesso ricchi di zuccheri che non fanno altro che alzare la glicemia e favorire l’aumento di peso. Inoltre stimolano la fame spingendovi così a mangiare di più. Il consiglio dei nutrizionisti è quindi sempre quello di mantenere una dieta varia, non eliminando nessun alimento ma stando solo attenti a non esagerare con le quantità.

    Qualche esempio? Un cucchiaino di zucchero da 30 calorie è molto meno sano di una mela che ne ha 90. Lo zucchero raffinato infatti provoca un innalzamento della glicemia, che porta ad ingrassare. Il fruttosio presente nella mela invece arriva al sangue in modo più lento. La frutta inoltre è ricca di fibre ed ha un alto potere saziante.

    Preferire una coca light da pochissime calorie ad una spremuta di frutta da 50 calorie? Sbagliatissimo, come sottolinea Luca Speciani, medico e alimentarista: “Occhio, perché questi prodotti hanno additivi di sintesi come coloranti ed edulcoranti che stimolano l’appetito e fanno mangiare di più”. Inoltre ricordiamo come svariati studi, compreso quello a cui stanno lavorando i ricercatori della Fondazione europea di oncologia e scienza ambientali dell’Istituto Ramazzini di Bologna, avrebbero dimostrato che alcuni tipi di dolcificanti ipocalorici contenuti nelle bibite potrebbero essere collegati all’insorgenza dei tumori. Decisamente meglio una spremuta o una frullato di frutta fresca fatto al momento, anche se più calorico!

    Se una barretta dolce contiene 90 calorie, molto meglio comunque scegliere per il vostro spuntino 3 noci da 150 calorie, che aiutano ad abbassare il colesterolo e contengono proteine naturali, acidi grassi polinsaturi e sono un toccasana per il cuore. Le barrette invece contengono un mix di cereali raffinati, polveri di soia, glutine, polvere di latte, zuccheri semplici industriali e di bassa qualità, che non fanno altro che far aumentare il peso.

    Attenzione anche allo Yogurt cosiddetto magro: soprattutto lo yogurt alla frutta è arricchito con zuccheri che portano un innalzamento della glicemia. Molto meglio uno yogurt bianco intero a cui aggiungere dei pezzetti di frutta fresca e di stagione, ricca di vitamine e minerali.

    Scegliete il latte scremato al posto di quello intero, “risparmiando” così ben 30 calorie? Attenzione perché come sottolinea l’esperto, “il latte intero ha circa il 5% di lattosio (uno zucchero), il 3% di proteine e il 3-4% di grassi. È dimostrato che questa composizione bilanciata è in grado di rallentare il passaggio del lattosio nel sangue. Eliminando i grassi, le calorie si riducono, ma aumenta la velocità con cui lo zucchero entra in circolo. Questo vuol dire che un bicchiere di latte scremato sazia di meno e dopo un po’ ci fa venire il languorino”.

    Meglio mangiare una caramella con meno calorie di un quadretto di cioccolato fondente? Sbagliato! Il cioccolato infatti, purchè non industriale, fa decisamente meglio perché ha pochi zuccheri ed è ricco di sostanze antiossidanti.

    Per colazione siete solite consumare due fette biscottate da 80 calorie? Forse sarebbe meglio rivedere la vostra dieta e inserire del pane integrale che ha 80 calorie per 30 grammi ma che ha anche un grande potere saziante, un alto contenuto di fibre ed è ottimo per tenere sotto controllo il colesterolo. Le fette biscottate infatti sono ricche di saccarosio, grassi idrogenati e farine raffinate.

    656

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CaloriePerdere Peso
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI