Piegamenti: come farli al meglio per mettersi in forma [VIDEO]

da , il

    I consigli per effettuare i piegamenti nel modo più efficace

    Avete timore di effettuare i piegamenti e rischiare di sforzare la schiena? Dal pilates ecco i consigli per svolgerli nel modo più efficace e ottenere così risultati sorprendenti senza farsi male. I piegamenti sono infatti un esercizio che richiede molta attenzione nella loro esecuzione perché i rischi di procurarsi fastidi muscolari si cela dietro l’angolo. Piegamenti sulle braccia, sulle gambe o ancora più frequentemente sull’addome sono tra gli esercizi più praticati dalle donne perché estremamente efficaci e funzionali per la tonificazione a corpo libero. Seguite i consigli del video e ripetete l’esercizio da sole per prepararvi al meglio alla prova costume.

    Come spiegato nel video per ottenere un ventre piatto e asciutto dovrete prestare molta attenzione alla parte più bassa della schiena perché non solo intensificherete l’efficacia dell’esercizio ma non vi sveglierete il giorno dopo con dolori e fastidi muscolari. Ma come svolgere i piegamenti sull’addome? Vi basterà prendere un tappetino sedervi con le gambe piegate e tenete le braccia tese. Dopodiché, spingendo l’osso sacro verso l’esterno per permettere che la parte lombare aderisca perfettamente a terra, scendete con il corpo verso il pavimento e risollevatevi. Tenete le gambe leggermente divaricate e, se volete intensificare ancor di più l’esercizio, provate a sollevarle leggermente da terra mantenendo così la posizione in isometria per qualche istante. Fondamentale la respirazione e la concentrazione sugli addominali che devono essere sempre contratti. La sensazione che dovrete provare è quella di avere l’ombelico il più vicino possibile alla colonna vertebrale, uno dei segreti del pilates .

    Un regola preziosa che vale anche per altri tipi di piegamenti, anche perché quello di praticare gli esercizi con l’addome non in contrazione è uno dei più comuni errori in palestra. Qualche esempio? Nei piegamenti sulle braccia che potrete svolgere sia con le gambe tese e completamente sollevate da terra o con le ginocchia piegate appoggiate sul pavimento, un’alternativa di intensità ma pur sempre straordinariamente efficace. Per eseguirli al meglio dovrete tenere pancia e glutei sempre ben contratti per non caricare la schiena eccessivamente e per intensificare l’esercizio portandolo su tutta la muscolatura del corpo. La sensazione dovrà essere quella di spingere via il suolo sotto di voi.

    Dolcetto o scherzetto?