Piramide alimentare: aggiunte frutta secca e spezie

da , il

    Negli anni anche le regole della dieta sana hanno subito un cambiamento. Per questo motivo ci sono delle novità per la piramide alimentare. Vediamo quindi insieme che cos’è cambiato e cosa no, secondo la nutrizionista Carla Favaro dell’Università di Milano Bicocca durante un’intervista rilasciata a VideoScienza. Alla base della piramide alimentare c’è sempre la frutta, la verdura e l’acqua, seguita dai supernutrienti cereali (integrali) e poi una new entry che è la frutta secca a guscio, e infine olive e spezie. Sappiamo che la frutta secca è un potente alleato nella lotta al colesterolo, mentre le spezie sono un valido aiuto per eliminare il sale in eccesso.

    Al vertice ci sono gli alimenti di origine animale. La differenza sostanziale rispetto alle altre piramidi alimentari «è la netta prevalenza di alimenti di origine vegetale», spiega la nutrizionista che sostiene che questi alimenti dovrebbero aiutare nella prevenzione dei tumori.

    Ci sono poi tre regole da seguire: la prima è che la dieta deve essere molto varia. È importante quindi introdurre alimenti diversi, non focalizzarci sempre sulla stessa bistecca o la stessa insalata: verdura, pesce, cereali, latticini… ci deve essere un po’ di tutto.

    Poi è meglio favorire, come condimento, l’olio extravergine e invece nella scelta delle carni, sforziamoci di mangiare soprattutto quelle bianche. Infine, non bisogna esagerare con le porzioni. Non esagerare con i cibi grassi e fare attenzione al peso.

    Foto tratte da

    wordpress.com

    gingerandtomato.com

    pollsb.com