Pranzo al sacco light, per stare in forma ovunque

Spesso dobbiamo mangiare fuori: a lavoro, all’università..Non è sempre facile fare la dieta, ma preparando la sera prima un pranzo al sacco light con gli ingredienti giusti si può. Da privilegiare alimenti senza troppi grassi che oltre a danneggiare la linea, appesantiscono. Sono davvero tante le idee per un pranzo fuori dietetico.

da , il

    Pranzo al sacco light, per stare in forma ovunque

    Essere a dieta quando siamo costrette a pranzare fuori ogni giorno o ad avere poco tempo al lavoro non è sempre facile: spesso nella pausa pranzo abbiamo giusto il tempo per un panino. Ecco che allora è bene portarsi qualcosa di già pronto, una sorta di pranzo al sacco, ma che sia leggero e dietetico per stare in forma.

    Pranzo fuori casa: le ricette light

    Ecco alcune idee per un pranzo al sacco light da portare in ufficio. Come detto più volte, per preparare cibo sano non ci vuole molto, per cui via la pigrizia ed attiviamoci il giorno prima. Per chi dopo aver mangiato deve continuare a lavorare o studiare, è consigliabile non assumere troppi grassi che appesantiscono e affaticano, mentre da privilegiare sono alimenti come i cereali integrali o frutta e verdura che hanno un rilascio lento di glucosio e sono sazianti.

    Vediamo allora cosa portare per il pranzo a lavoro.

    Polpette di quinoa e zucchine

    Ingredienti:

  • 100g di quinoa
  • 200g di acqua
  • olio extravergine di oliva
  • mezza cipolla dolce di tropea
  • una zucchina
  • 100g di formaggio feta
  • semi di sesamo
  • fiocchi di cereali.
  • Preparazione:

    Cuocete la quinoa: sciacquate bene i semi, metteteli in una casseruola, fateli tostare con un po’ di olio. Versate un po’ d’acqua e fate cuocere con il coperchio fino a quando non si sarà cotta. Grattugiate la zucchina, salatela leggermente e lasciate riposare. Mettetela poi in nel tritatutto insieme a cipolla, la quinoa, il formaggio feta. Deve venir fuori un composto omogeneo; quando è così formate delle palline e passatele nei semi di sesamo o nei fiocchi di cereali per impanarle.

    Sistemate le polpettine su un foglio di carta da forno leggermente unto per arricchire di sapore, e fatele cuocere nel forno caldo a 180 per circa 15 minuti.

    Torta salata di finocchi e parmigiano

    Ingredienti:

  • 200g di farina
  • 30g di Olio extravergine d’oliva (EVO)
  • 250g di finocchi
  • 500g di brodo vegetale
  • 50g di parmigiano reggiano
  • 2 cucchiai da tavola di pangrattato
  • 70g di cipolle
  • 5g di prezzemolo.
  • Per preparare l’impasto, mettete la farina su un piano e aggiungete l’olio, l’acqua tiepida e il sale, lavorate bene fino a che non si appiccica più alle mani e ottenete una palla morbida e liscia. A questo punto la pasta brisé è pronta.

    Pulite bene i finocchi e tagliateli a fettine, mentre preparate mezzo litro di brodo vegetale con 1/2 dado. Prendete una padella, mettete 2 cucchiai d’olio e la cipolla, fate soffriggere leggermente, aggiungete i finocchi, condite con un ciuffetto di prezzemolo. Aggiungete qualche mestolo di brodo fino a che sono ben cotti, aggiustate di sale e fate assorbire bene il brodo. Stendete ora la pasta brisé e disponetela su uno stampo insieme ai finocchi.

    Infornate a 180 gradi per 30 minuti circa, fino a che la pasta e i finocchi non risultano ben gratinati.

    Panino light

    Chi l’ha detto che i panini sono del tutto banditi dalla dieta? Qualsiasi regime ipocalorico necessita di carboidrati..ecco che allora basta abbinare al pane gli ingredienti giusti! Vediamo come preparare un gustoso sandwich alla bresaola.

    Prendete pane di segale e spalmate ricotta. Sistemateci sopra delle fette di pomodoro e qualche foglia d’insalata verde. Si può anche aggiungere delle scaglie di parmigiano. Ecco che il nostro panino leggero è pronto da mettere in vaschetta, magari per la nostra pausa pranzo all’università.

    Insomma le possibilità di fare un pranzo al sacco sano sono davvero molte, basta avere un pizzico di pazienza la sera prima. Sono l’ideale per mangiare genuino nella pausa ufficio o come pranzo al sacco all’università. L’importante è non saltare il pasto.

    Ormai è diventata un’abitudine e molti optano per portarsi a lavoro un pranzo dietetico anziché andare in qualche bar per consumare pizzette, patatine o panini. Anche perchè il vantaggio è che scegliamo noi cosa e la quantità di cibo.

    Idee per un pranzo al sacco per bambini

    Quando dobbiamo fare un pranzo al sacco per bambini, i piatti devono anche essere “divertenti”, iniziando dai piatti colorati!. Ma devono anche essere piatti semplici e facili da mangiare, ovvero senza troppi condimenti e sughi. Via libera dunque alla fantasia con una serie di ricette adatte per i più piccoli, utili per una gita scolastica o un picnic:

  • Pasta sfoglia ripiena di prosciutto e formaggio ( va bene anche senza riscaldarlo).
  • Panino o toast farcito con cotoletta, affettati, formaggio o frittata.
  • Insalata di riso con wurstel, prosciutto, formaggio e verdure.
  • Frittata di patate e piselli, che di solito sono le verdure preferite dai bambini.
  • Muffin salati.
  • Torte salate farcite a piacimento.
  • Dolcetto o scherzetto?