Prova costume 2010: regole per arrivare in forma

da , il

    Siamo ormai a metà maggio e la prova costume si avvicina inesorabilmente: probabilmente, al momento di indossare il vostro bikini, maledirete tutti i dolci e gli aperitivi che vi siete gustate con gli amici. Inutile piangere sul latte versato! Se volete ritrovare la forma perduta sarà il caso di mettervi in moto fin da subito e grazie ai nostri consigli, modificare anche la vostra alimentazione in vista dell’estate. Mangiare di tutto, senza esagerare con le dosi, fare un po’ di movimento e bere molta acqua: ecco la semplici raccomandazioni degli esperti per perdere un po’ di peso.

    Quando si vuole dimagrire ci si sente in obbligo di eliminare non solo i cibi particolarmente sfiziosi, ma anche grandi gruppi di alimenti necessari (per esempio pane o pasta), e di evitare occasioni e inviti. Insomma si tende ad ‘astrarsi’ dalla vita reale, costringendosi a ‘soffocare’ gusti ed emozioni strettamente connessi ai significati profondi che il cibo ha per ognuno di noi sul piano emotivo, psicologico e sociale. Tutto per perdere più chili nel minor tempo possibile. E’ logico che imprese di questo tipo non possono che avere breve durata, pur dando magari nell’immediato risultati soddisfacenti, soprattutto in vista della prova costume estiva” sottolinea la presidente Andid, Giovanna Cecchetto.

    E cosa succede a settembre? Nella maggior parte dei casi si ricomincia a mangiare in modo disordinato, rimandando di nuovo la dieta all’anno successivo. In questo modo l’effetto yo-yo è assicurato con gravi danni per il nostro fisico.

    Ecco le 15 regole dei dietisti per una sana alimentazione:

    1) Vietato saltare mai i pasti, soprattutto la colazione;

    2) Non dire addio ai carboidrati: meglio consumare quelli di tipo integrale e a scarso contenuto in grassi;

    3) Consumare in ogni pasto una porzione di verdura;

    4) Consumare la frutta anche per gli spuntini;

    5) Si ai formaggi ma solo 2-3 volte a settimana;

    6) Pesce: almeno 2 volte a settimana;

    7) 2-3 volte a settimana consumate un piatto unico come una zuppa di legumi e cereali accompagnati con un contorno di verdura o insalatone con pane integrale;

    8 ) Con la pasta utilizzate condimenti vegetali: pomodoro, zucchine, melanzane, broccoletti;

    9) Evitate sughi grassi a base di ragù, pancetta, panna: consumateli solo 1-2 volte a settimana;

    10) Seguite un’alimentazione dissociata evitando per esempio carne + formaggio, pane + pasta, patate + pane;

    11) Per la cottura preferite metodi come vapore, in umido, alla griglia, brasati;

    12) Per dare sapore utilizzate brodo vegetale, vino, salsa di pomodoro ed erbe aromatiche;

    13) Evitate di usare l’olio extravergine d’oliva in cottura ma aggiungetelo a crudo a fine cottura;

    14) Evitate il consumo di dolci e preferite consumarli a colazione;

    15) Bevete almeno due litri di acqua al giorno.

    Fotografie tratte da

    djibnet.com repubblica.it kataweb.it thegossipers.com dietaland.com italianpolish.com