Quale aceto scegliere per perdere peso?

Quale aceto scegliere per perdere peso?
da in Calorie, Dieta Dimagrante, Perdere Peso, Prodotti dimagranti
Ultimo aggiornamento:

    quale aceto per perdere peso

    L’aceto potrebbe essere l’alleato fondamentale per perdere peso. Come certamente saprete esistono moltissimi tipi di aceto: non crediate però che l’aceto faccia dimagrire, come molti sostengono. In realtà l’aceto vi consente di condire i vostri cibi praticamente a calorie zero. In questo moto potrete dire addio a salsine ipercaloriche e gustarvi comunque piatti ricchi di sapore e gustosi. Ma quale aceto scegliere? Sono davvero di tanti tipi diversi, da quello rosso a quello bianco, da quello di mele a quello di vino, al balsamico. Scopriamo insieme le differenze.

    Si dice che l’aceto faccia dimagrire. In realtà è più opportuno dire che non fa ingrassare, perché permette di ridurre o eliminare alcuni condimenti. Per esempio, potreste cancellare il sale dalla vostra insalata o mettere solo una goccia, minima, di olio. Il sapore sarà comunque eccellente.
    Prima di iniziare a elencarvi le differenze, bisogna fare una piccola raccomandazione: consumare con moderazione. È vero, l’aceto aiuta a perdere peso ed è anche vero che sia in grado di sgonfiare. È però un prodotto acido, non bisogna quindi metterne troppo se si desidera evitare bruciori di stomaco, così come bisogna avvicinarsi all’idea che anche questo condimento contiene calorie (19 kcal per 100 grammi).

    L’aceto bianco di vino ha un gusto meno deciso, quindi chi desidera sapori più delicati può appoggiarsi a questo prodotto, mentre quello rosso è un po’ più aspro e più forte. In commercio trovate però tanti aceti diversi come quello di riso, tipico dei giapponesi, che favorisce la digestione e la depurazione. L’aceto di mele è molto noto e utilizzato nelle diete, perché favorisce la diuresi e contrasta la ritenzione idrica. Inoltre, ha pochissime calorie: 15 in 100 grammi.

    Esiste anche quello di miele ed è ottimo per disinfettare l’intestino, soprattutto dopo un periodo di disordine alimentare. Infine citiamo l’aceto balsamico di Modena o di Reggio Emilia. È un prodotto simbolo dell’Italia nel mondo e ha un sapore agrodolce. Si accompagna bene sia con il pesce sia con la carne, ma anche con le verdure e la frutta. Contiene in media 19 kcal calorie ogni 100 grammi.

    Se pensate che l’aceto balsamico si troppo calorico e poco adatto per condire i vostri piatti, forse dovrete ricredervi. L’aceto balsamico ha un basso contenuto calorico, circa 88 Kcal per 100 grammi, ma soprattutto è ottimo come condimento in sostituzione a oli, grassi vegetali, burro e aiuta la digestione. Lo conferma anche uno studio effettuato da un gruppo di ricercatori giapponesi del Central Research Institute di Nakamura: l’acido acetico, aiuta il nostro organismo a produrre alcuni enzimi che apportano molti benefici al metabolismo e alla pressione sanguigna. Inoltre, l’acido acetico presente nel balsamico sarebbe più assimilabile rispetto a quello degli altri tipi di aceto.

    561

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalorieDieta DimagrantePerdere PesoProdotti dimagranti
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI