Ricetta Dukan per le feste: il ceppo di Natale

da , il

    tronchetto di natale

    Per oggi una bella ricetta light della dieta Dukan, ma al tempo stesso golosa e gustosa. Non sapete quale dolce mettere in tavola perché tutto fa ingrassare? Allora preparate un bel ceppo di Natale. Avete presente i classici tronchetti al cioccolato? Bene, avete l’occasione di farne uno dietetico. Sarà così buono che i vostri ospiti non si accorgeranno di nulla e voi potrete, finalmente, mangiare senza alcun senso di colpa. Gli ingredienti sono per quattro persone: dividete o moltiplicate in base al numero di ospiti.

    Ingredienti: 150 ml di latte scremato, 2 fogli di gelatina o 1 g di agar agar, 4 uova, 3 cucchiai di maizena, 7 cucchiai di dolcificante in polvere, 1 cucchiaino di aroma cioccolato fondente intenso, 1 cucchiaino di aroma alla vaniglia, 1/2 bustina di lievito per dolci e 1 cucchiaino di cacao magro.

    La prima cosa che dovete fare è preparare la crema pasticcera. Scaldate il latte, senza farlo bollire, e inserite la gelatina in acqua fredda. In una tazza, mescolate l’uovo e un cucchiaino di maizena, 2 cucchiai di dolcificante in polvere e 1 cucchiaino di aroma cioccolato fondente intenso. A questo punto aggiungete il latte caldo. Mettete di nuovo il composto sul fuoco e mescolate fino a ottenere una crema. Poi spegnere e mettete la gelatina. Lasciate poi in frigo a riposare.

    Quando avete finito, preparate l’impasto. Mescolate 3 tuorli d’uovo con 1/2 bustina di lievito, 2 cucchiai di maizena, 5 cucchiai di dolcificante in polvere e 1 cucchiaino di aroma alla vaniglia. Continuate a girare mettendo la ciotola sul fuoco e aggiungete gli albumi, che a parte avrete montato, a neve. L’impasto ora è pronto, stendetelo su una teglia rettangolare e fatelo cuocere in forno a 160 gradi per cinque minuti.

    Una volta cotto e freddo, spalmate la crema pasticcera sui 3/4 dell’impasto e arrotolarlo nel senso della larghezza, spingendo la crema pasticcera verso la zona dove non è stata spalmata. Ora, deve stare in frigo a riposare un paio d’ore.