Ricette estive, la cottura al cartoccio

da , il

    Cucinare al cartoccio è davvero facile. Anche se tra i fornelli non siete proprio degli chef, vedrete che con questa tecnica riuscirete a preparare dei piatti gustosi, facendo bella figura. Inoltre è una cottura molto salutare, un po’ come quella al vapore.

    Il fatto di racchiudere la pietanza all’interno di un involucro di carta argentata permette, durante la cottura, ai principi nutriti di non disperdersi. Infatti, potere aggiungere un po’ di condimento, sale, pepe, qualche verdura (tutto a freddo), infilarlo nel forno et voilà il gioco è fatto. Si può anche cucinare senza alcun condimento perché dentro il foglio di alluminio pesce e carne sfruttano i loro grassi naturali.

    Per avere il piatto pronto bastano pochi minuti (direi dai 20 ai 40 a seconda della dimensione) a 180°. Inoltre, per fare dorare sopra il vostro pesciotto o la carne vi consiglio di aprire un pochino in alto l’alluminio negli ultimi minuti. Fate attenzioni che non bruci e la carta e l’alimento.

    Se volete aggiungere qualche condimento (io lo preferisco, ma è molto buono anche cotto naturalmente e poi una volta nel piatto aggiungere un po’ d’olio d’oliva) dovete accertarvi di aver chiuso bene il cartoccio affinché non esca e non si attacchi alla pentola creando uno strano odore. Per la presentazione non togliete la carta: è scenografica!

    Dolcetto o scherzetto?