Ridere fa dimagrire e tonifica gli addominali

da , il

    Flattered Woman Smiling

    Ridere fa bene. Da che mondo è mondo, è cosa risaputa. Ma che facesse anche dimagrire è una recente quanto piacevole scoperta. Potremmo dire che è un’affermazione che ‘mette allegria’ senza alcun rischio di risultare fuori tema! Che il buonumore fosse positivo per il cuore, lo stato d’animo e la salute in generale, era già evidente da un po’ di tempo a questa parte. Ridendo, infatti, si liberano le endorfine, degli ormoni che danno un senso di benessere a tutto l’organismo. Inoltre il sangue è meglio ossigenato e a sua volta irrora meglio gli organi interni. Senza contare la ‘terapia antistress’ di una risata di gusto, che tiene a bada l’ansia e aiuta a ridimensionare i problemi quotidiani.

    Per gli scienziati, ridere fa bene alla linea

    Ridere fa anche bene alla linea: è quanto dicono i ricercatori in più di uno studio. Dopo lo studio che attribuisce un potere dimagrante al silenzio, è adesso la risata a godere di tale merito. Basti pensare che al convegno dell’American College of Cardiology in Florida, a Orlando, uno studio ha dimostrato che ridere ha lo stesso e identico effetto di una lezione di aerobica perché migliora la circolazione del sangue, andando a dilatare i vasi sanguigni. Inoltre, una ricerca pubblicata di recente sull’International Journal of Obesity ha dimostrato che, se si ride per 15 minuti al giorno, si perdono fino a due chili in un anno. E non bisogna per forza avere un motivo per essere di buonumore: sorridere crea una specie di circolo virtuoso per cui basta che gli angoli della bocca accennino un sorriso per cambiare luce alla giornata. È questo quanto afferma Fritz Strack dell’Università di Wurzburg, in Germania. Avete inoltre notato come, dopo aver riso a crepapelle, si provi una sensazione di tensione piacevole a livello di stomaco e pancia? Ebbene sì: ridere tonifica persino i muscoli addominali! Non dimentichiamo inoltre che sorridere aiuta la vita sociale: predispone meglio verso il prossimo e ci mette in buona luce rispetto agli altri, che saranno inevitabilmente attratti dalla positività di chi regala loro del buonumore. E non è la prima volta che sorriso e alimentazione s’incontrano: esiste anche la dieta del buonumore nota come Mood Food, ossia un tipo di alimentazione che sceglie dei nutrienti in base a quanta allegria possano favorire.

    La giornata mondiale del sorriso

    C’è dunque più di un motivo per il quale Harvey Ball ha ideato ‘la giornata mondiale del sorriso’, che si svolge in data 4 ottobre. E Ball non è certo uno che di sorrisi non se ne intende: è stato lui infatti il creatore del famoso smile, la faccina usata per indicare il sorriso negli sms e nelle chat.

    Dunque, se i conti tornano, ridere aiuta a restare in forma, e mantenere la linea, a sua volta, mette di buonumore. Insomma, se il circolo virtuoso da qualche parte deve pur cominciare, iniziamo con una sana risata e diamo il via ad un modo più solare di vivere la giornata!