Si celebra oggi l’Obesity Day 2011, la Giornata Mondiale dell’Obesità

da , il

    obesity day 2011 dieta errata

    Si celebra oggi l’Obesity day e proprio in occasione di questa giornata dedicata ai problemi di peso e alla salute, voglio riflettere su alcuni dati decisamente allarmanti. Il 90% degli italiani sbaglia dieta. Qualcuno ha un’alimentazione scorretta e qualcuno invece dopo aver perso peso si mette a seguire un mantenimento decisamente inadeguato, recuperando con gli interessi i chili di troppo. Per questo motivo oggi troverete gli esperti Adi a vostra disposizione in molti ospedali. Vi consiglio di cogliere l’occasione.

    In questi giorni abbiamo detto che i bambini italiani sono i più grassi d’Italia: il 35% se non è in sovrappeso e decisamente obeso. Questo dato si va a inserire in un quadro vergognoso: 46 cittadini su 100 hanno problemi di taglia e non si vedono all’orizzonte segnali di miglioramento. Il problema è che tutte le strategie messe in campo non hanno inciso sui comportamenti e gli stili di vita.

    Sono tantissime le iniziative, anche scolastiche, per sensibilizzare a una vita sana, al movimento e a una dieta equilibrata, ma per adesso la presa di questi temi è stata poca. La maggior parte degli italiani, per esempio, non svolge alcun tipo di sport e non si preoccupa della prevenzione di alcune malattie, come quelle cardiovascolari.

    Inoltre, le donne dai 25 anni in su si cimentano almeno con una dieta all’anno, di solito prima della stagione estiva. Arrivano a 50 anni con 25 esperienze di dimagrimento. Nella maggior parte dei casi si tratta di strategie errate che non hanno portato i risultati preposti.