Squat come eseguirlo correttamente e gli errori da evitare

Lo squat è tra gli esercizi più efficaci per ottenere gambe toniche e glutei scolpiti. Ma lo praticate nel modo giusto? Ecco i consigli per effettuare lo squat nel modo corretto ed evitare errori.

da , il

    Lo sapete che esiste un esercizio così completo da allenare e tonificare tutta la muscolature delle gambe? Stiamo parlando dello squat. Con i pesi, a gambe unite e divaricate o saltato, lo squat è tra gli esercizi più efficaci per tutta la parte inferiore del nostro corpo, dai polpacci ai glutei. Tuttavia, come per molti altri esercizi praticati autonomamente, se si sottovaluta la corretta postura e non si presta attenzione ai movimenti, si corre il rischio non solo di ottenere scarsi risultati ma di procurare gravi infortuni specialmente per la schiena e le ginocchia. Ecco allora alcuni semplici consigli per svolgere correttamente lo squat e per ottenere gambe e glutei scolpiti.

    Allineate il corpo

    Aspetto più importante nello squat è la corretta postura che dovrete mantenere per tutto lo svolgimento dell’esercizio. Tenete sempre contratto l’addome perché vi aiuterà a mantenere la giusta posizione e a rafforzare ulteriormente la vostra base effettuando il piegamento sulle ginocchia in modo verticale e naturale senza sforzi. Se praticate lo squat classico con gambe leggermente divaricate tenete la stessa apertura delle spalle in modo che spalle e gambe siano allineate. Quando effettuerete il piegamento il baricentro del sistema dovrà sempre cadere verticalmente all’interno della base d’appoggio dei vostri piedi. Tenete sempre il petto aperto, la testa alzata e lo sguardo fisso e dritto davanti a voi.

    La posizione delle ginocchia

    Attenzione alle ginocchia che dovranno essere allineate alle caviglie in modo da sorreggere il carico senza inarcarvi. Le ginocchia dovranno essere immobili e non dovranno mai superare le punte dei vostri piedi perché ricordate che il movimento di piegamento sulle ginocchia dovrà avvenire verticalmente. Portate il bacino e il peso del corpo indietro sui talloni nel movimento in discesa. La sensazione dovrà essere quella di sedervi su una sedia leggermente spostata dietro di voi. Questo tipo di esercizio, se effettuato in maniera corretta, potrà rientrare nella vostra routine in palestra o in casa per la tonificazione del vostro corpo: potrebbero bastarvi anche pochi minuti tutti i giorni!

    Squat con i pesi

    Potrete effettuare lo squat a corpo libero o integrando l’esercizio con un peso. Potrete aiutarvi con manubri, se siete a casa utilizzate delle bottiglie d’acqua, dischi, palla medica o bilanciere. Come utilizzare correttamente il bilanciere? Il bilanciere dovrà essere appoggiato sulla parte alta dei trapezi e non sulle scapole per non gravare sulla colonna vertebrale.

    I tre errori più comuni

    Ricapitolando quanto detto, ogni volta che eseguirete uno squat ricordate questi tre aspetti: talloni, schiena e ginocchia. I talloni dovranno essere ben saldi a terra e non dovranno mai sollevarsi da terra, la schiena dritta e naturale, mai inarcata ed infine le ginocchia mai oltre la punta dei piedi. Se eseguirete questo esercizio correttamente otterrete straordinari risultati perché tonificherete tutta la muscolatura delle gambe, soprattutto i glutei e la parte posteriore e anteriore delle cosce.