Succhi di frutta, quale scegliere per riprendere la linea?

da , il

    I succhi di frutta possono aiutare a dimagrire o a ingrassare. Dipende ovviamente dal prodotto, dal frutto e dal contenuto di zuccheri. Un succo che può fare molto bene alla linea è quello di ribes nero che dà ottimi risultati, soprattutto a chi fa attività fisica intensa. Aiuta, infatti, a diminuire o ad alleviare i dolori muscolari e ridurre lo stress fisico. Lo sostengono i ricercatori dell’Università del Michigan che hanno “arruolato” dieci volontari sani ai quali sono stati somministrati 1-2 grammi dell’estratto del frutto di bosco ogni giorno per tre settimane, prima e dopo aver svolto gli esercizi fisici. Scopriamo insieme quali sono stati gli esiti degli esami.

    Le proprietà del ribes nero

    Durante lo studio, gli esperti hanno potuto notare che c’è stato un netto miglioramento della tensione muscolare grazie agli effetti delle antocianine, pigmenti naturali della famiglia dei flavonoidi, in grado di combattere lo stress ossidativo che prende di mira le cellule. Non è la prima volta che citiamo i flavonoidi (ricordate che ne sono ricche le mandorle), che anche in altre occasioni si sono dimostrate molto salutari e il ribes ne è estremamente ricco. Se il ribes nero non dovesse piacervi, potreste comunque scegliere un altro frutto di bosco, come lampone, mirtillo, mora, ribes e uva spina. Hanno tutti delle proprietà molto simili.

    Il succo di ciliegia

    Chi invece ha bisogno di rimettersi in linea, deve scegliere il succo di ciliegia. Riduce i trigliceridi e quindi la “pancetta“. Le dosi? Non bisogna esagerare, secondo gli esperti una quantità pari all`1% dei cibi consumati potrebbe essere sufficiente per godere dei benefici. È uno sforzo fattibile e poi è così buono. In una ricerca, presentata durante Experimental Biology 2010, è stato somministrato un bicchiere da 250 ml di succo di ciliegia al giorno per 4 settimane a un gruppo di volontari con problemi di obesità. In questo caso, gli ottimi risultati sono da correlare, anche in questo caso, alle antocianine, sostanza appartenente alla famiglia dei flavonoidi.

    Le bibite che fanno male alla linea

    Non tutti i succhi fanno bene alla salute. Secondo un recente studio dei ricercatori dalla Glasgow University (GB), condotto su oltre 2.000 persone, alcune bibite troppo ricche di zuccheri. Quali sono queste bevande? Sorpresa: se molti sovrastimano il quantitativo di zucchero presente nelle bibite gassate, accade l’esatto contrario per frappè, frullati e succhi di frutta. Le persone spesso non sono consapevoli di quello che hanno nel piatto o nel bicchiere. Per fare un esempio concreto, il succo di melograno contiene l’equivalente di ben 22 cucchiaini, per gli intervistati ce n’erano appena quattro. Sottostimato anche lo zucchero presente in succo di mela e in quello d’arancia, nei frappè e in un energy drink con caffeina. Queste bevande sono molto caloriche e possono danneggiare la linea e spesso si consumano in eccesso, perché considerate sane. Fate molta attenzione se il vostro obiettivo è quello di perdere peso o non acquisirne in eccesso.