Torta alle pesche, ricetta light

da , il

    torta alle pesche

    La torta alle pesche è una ricetta rivisitata della classica torta di frutta. Sostituendo ed eliminando qualche ingrediente, si può ottenere una gustosa torta light con poche calorie, senza provare sensi di colpa finito di mangiare! Spesso, quando si intraprende una dieta ipocalorica, bisogna fare molte rinunce con la conseguenza di insoddisfazione e malumore che ci accompagnano per tutto il percorso per perdere peso. Con i giusti accorgimenti, possiamo mangiarci una fetta di torta a colazione senza dover rinunciare al piacere. L’ingrediente principe di questa ricetta sono le pesche. Profumata, dolce e succosa, la pesca vanta molte proprietà benefiche.

    L’albero di pesco è una pianta originaria della Cina, ma al giorno d’oggi troviamo le sue coltivazioni su tutta la costa mediterranea, in paesi come la Grecia, la Turchia, la Spagna e l’Italia. La pesca è composta per la maggior parte di acqua (90%), potassio, ferro, calcio, fosforo e sodio. Ed un’alta presenza di vitamina A e B, vitamina C, E e K. Come detto in precedenza, grazie alle sue sostanze nutritive, la pesca vanta molte proprietà benefiche: rimineralizzante, tonificante, rinfrescante, ricostituente e, per merito del suo elevato contenuto di vitamine, agisce come un potente antiossidante che contrasta l’azione dei radicali liberi. Consumare una pesca al giorno vuol dire soddisfare il 15% del fabbisogno giornaliero di vitamina C, una vitamina indispensabile per rafforzare le difese immunitarie, fortificare le ossa e favorire l’assorbimento del ferro nel sangue. Inoltre, da studi recenti, è emerso che la vitamina C riduce del 70% il rischio di insorgere di tumori. Ma non è tutto: l’abbondanza di potassio contenuto nella pesca protegge la salute del sistema nervoso e dell’apparato cardio-vascolare. Per concludere, la pesca è un frutto particolarmente indicato per le donne in gravidanza, in quanto è particolarmente digeribile senza appesantire.

    Calorie per porz.: 226

    Ingredienti: per 8/10 pers.

    Per la pasta frolla:

    50gr di olio di riso (o altri semi, non di oliva)

    50ml di latte di riso o mandorla

    200gr di farina Bio integrale

    1 uovo

    50gr di zucchero di canna integrale

    1 pizzico di scorza di limone o arancio grattugiata

    Per la crema pasticcera:

    500ml di latte di riso o mandorla

    50gr di farina integrale

    100gr di zucchero di canna integrale

    1 grattata di scorza di limone

    3 pesche noci dolci

    Preparazione

    1. Per la pasta frolla: versa tutti gli ingredienti nell’ordine indicato in una ciotola di vetro ed impasta molto bene fino a che non otterrai una pasta morbida, liscia ed uniforme. Avvolgila nella pellicola e lascia riposare almeno 1 ora. Scalda il forno a 180C°. Stendi la pasta frolla in una teglia foderata da carta forno, fai qualche buchino con la forchetta, stendi un foglio di carta forno la superficie della frolla e versa sopra dei fagioli secchi (servono a non gonfiare la pasta). Cuoci in forno per 15 min., i bordi devono essere leggermente dorati. Una volta cotta, lasciala raffreddare 30 min. in modo che raggiunga la sua consistenza.

    2. Per la crema pasticcera: versa in un pentolino la farina e lo zucchero e mischia bene. Aggiungi l’uovo e sbatti bene con una frusta fino a che non avrai ottenuto un composto omogeneo. Metti il pentolino sul fuoco (fiamma bassa) e sempre sbattendo aggiungi la scorza di limone e il latte molto piano. Continua a mescolare con la frusta fino a che non raggiunge una consistenza densa e corposa. Lascia raffreddare.

    3. Lava bene le pesche e tagliale a spicchi sottili. Non eliminare la buccia!

    4. Ricopri la superficie della pasta frolla con la crema pasticcera e in seguito decora con le pesche.

    5. Fai riposare in frigo per almeno 2 ore prima di servire.