Troppa carne e pochi legumi: ecco la dieta degli italiani

da , il

    Legumi

    Troppa carne e formaggi e pochissimi legumi, pesce e latte. Vi riconoscete in questa dieta? Sappiate che sono gli errori più frequenti denunciati dai nutrizionisti. In particolare, Carlo Cannella presidente dell’Inran sottolinea come “mangiamo il doppio della carne che serve al nostro fabbisogno”. In fondo alla classifica anche il pesce: ne mangiamo troppo poco nonostante l’Italia abbiamo dei prodotti ottimi. Forse è per la poca praticità di questo alimento e anche per il suo costo, non sempre accessibile a tutti. Cannella sottolinea anche: “Quanto ai legumi sono un alimento dimenticato.Anche i consumi di pesce vanno male: un italiano su 3 non ne mangia”.

    Importantissimo è bere più latte ma limitare i formaggi: bere sempre moltissima acqua è un toccasana per il nostro fisico.

    Cannella continua: “Mangiamo il doppio della carne che serve al nostro fabbisogno perchè ci portiamo ancora dietro un retaggio del dopoguerra che per crescere ci vuole la fettina”.

    Addio ai legumi: pensate che solo 1 italiano su 3 ne consuma pochissimi: soprattutto nelle regioni del Nord est. Anche se per preparali serve molto tempo ci sono tantissime soluzioni, come i minestroni surgelati.

    “L’importante è conoscere la struttura del pasto della dieta mediterranea che deve contenere sempre cereali, frutta e ortaggi; il resto serve per “accompagnare” perché la completezza non può essere data da un unico alimento, ma da tanti combinati insieme con il giusto equilibrio”, – conclude Cannella.

    Dolcetto o scherzetto?