Troppe calorie e caffeina negli Energy Drink

energy drink pericolosi per la salute

Attenzione agli Energy Drink, pensati per dare una sferzata di vitalità dopo lo sport e amatissimi dai giovani. Molti studi recenti hanno dimostrato come gli Energy Drink che normalmente vengono consumati dopo lo sport siano troppo ricchi di calorie che potrebbero vanificare anche i benefici di 30 minuti di jogging. Lo ha dimostrato una ricerca dell’Oxford Centre for Evidence Based Medicine pubblicata sul ‘British Medical Journal’. Ma gli Energy Drink potrebbero anche essere pericolosi per la salute, soprattutto quando si parla di un altro tipo di bevande, ovvero quelle alla moda consumate dai giovani anche in abbinamento con l’alcol.

Energy Drink troppo calorici?
La ricerca dell’Oxford Centre for Evidence Based Medicine pubblicata sul ‘British Medical Journal’ ha preso in esame 431 pubblicità di Energy Drink che promettono anche un miglioramento delle prestazioni sportive dell’atleta oltre a circa 100 articoli sull argomento. “Gli energy drink – dice al ‘The Telegraph’ Matthew Thompson, coordinatore dello studio – possono contenere una quantità di calorie tale che il loro consumo dopo lo sforzo fisico arriva ad annullare anche 30 minuti di attività fisica”. Questi drink infatti sono studiati per migliorare la resistenza allo sforzo fisico ma nella maggior parte dei casi hanno effetto solo sugli sportivi professionisti. Chi invece si allena solo una o due volta le settimana potrebbe avere risultati decisamente diversi .

Gli energy drink pericolosi per la salute?
Ci sono poi gli Energy Drink alla moda, bibite che spesso i giovani consumano anche nei cocktail in abbinamento con dell’alcol. Il Comitato per la sicurezza alimentare, ente del Ministero della Salute, ha voluto lanciare l’allarme sottolineando come il consumo eccessivo di questi drink non possa dirsi “scevro da rischi per la salute umana”. Il pericolo ovviamente cresce quando questi drink vengono consumati insieme agli alcolici: amatissimi tra gli studenti, secondo una recente ricerca ne fa uso, anche spropositato, il 57% di chi è alle prese con studi di vario livello. Il problema è anche l’altissimo contenuto di caffeina, presente per il 150 e fino al 300 per cento in più rispetto ad altre bevande. L’Associazione di Confindustria che rappresenta le imprese che producono e commercializzano bevande analcoliche in Italia (Assobibe) ha però fatto sapere che gli energy-drink “sono bibite funzionali analcoliche con ingredienti sicuri” e che “eventuali effetti sulla salute non derivano dai drink in quanto tali - che sono bibite funzionali analcoliche con ingredienti sicuri, in commercio da oltre 15 anni, che rispettano pienamente le normative vigenti -, quanto piuttosto dalla caffeina contenuta, un ingrediente peraltro molto diffuso in diversi alimenti”.

Segui Pour Femme
Leggi altro su:

Venerdì 24/08/2012 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Segui PourFemme
Scopri PourFemme
torna su