Una dieta a base di verdure crude tiene lontane le malattie cardiache

da , il

    verdure crude geni buoni

    Non è sufficiente consumare frutta e verdura cinque volte a giorno, devono anche essere crude. Proprio così. Solo se la verdura non è cucinata può aiutare la dieta a creare delle difese per tutelare il corpo dai rischi delle malattie cardiache. A sostenerlo è uno studio elaborato dai ricercatori delle università canadesi McMaster e McGill. Voi mangiate abbastanza vegetali? Siete fedeli alle regole della Dieta Mediterranea? Se la risposta è no, continuate a leggere questo post.

    La ricerca ha coinvolto 27 mila persone di cinque etnie diverse ed è stata volta a indagare se e quanto la dieta seguita fosse in grado di modificare l’attività del gene 9p21. Secondo gli esperti, avere un’alimentazione equilibrata e consumando grandi quantità di verdure crude si abbassa il rischio d’infarto, ictus o ipertensione.

    Sonia Anand della McMaster University, coautrice dello studio, ha dichiarato: “Abbiamo osservato che l’effetto di un genotipo ad alto rischio può essere attenuato consumando una dieta ricca di frutta e verdura. I nostri risultati supportano la raccomandazione di consumare più di cinque porzioni di frutta o verdura al giorno per promuovere un buono stato di salute”.

    Ricordiamo poi che questa dieta significa fare anche il pieno di antiossidanti, di vitamine e sali minerali e tenere bassi i livelli di colesterolo. Insomma, è il metodo ideale per arrivare in ottima salute a una pensione lunga e fortunata.