Yogurt senza lattosio per le persone intolleranti

Yogurt senza lattosio per le persone intolleranti
da in Alimentazione Equilibrata, Allergie, Intolleranze, Latte, Yogurt, Lattosio
Ultimo aggiornamento:

    Yogurt senza lattosio

    Lo yogurt senza lattosio dovrebbe essere un prodotto adatto a quelle persone che soffrono d’intolleranze alimentari. Ricordiamo che tre quarti degli adulti, che hanno superato i 25 anni, manifestano l’incapacità di digerire il latte. Sul mercato quindi potete trovare latticini altamente digeribili studiati appositamente per far fronte a certe situazioni. Bisogna però fare attenzione ai prodotti contraffatti e a quelli che non dichiarano il reale contenuto. Vediamo quindi insieme cosa sia il lattosio e come fare acquisti consapevoli.

    Intolleranza al lattosio

    Il lattosio è lo zucchero del latte. Si tratta di disaccaride formato dall’unione di glucosio e galattosio. Subentra l’intolleranza a questa sostanza quando il corpo non ha sufficienti quantità di B lattasi che rappresentano gli enzimi deputati alla digestione di questo zucchero. Purtroppo non è un evento così raro, perché a quasi il 75 percento degli adulti mancano questi enzimi e nella maggior parte dei casi non si è neppure consapevoli di avere questo problema. Quali sono i sintomi dell’intolleranza? I più classici sono il gonfiore e il meteorismo, però possono anche manifestarsi dolori addominali e diarrea.

    Il latte senza lattosio

    Si può produrre, e in commercio ne troviamo diverse marche, il latte senza lattosio, ovvero senza la presenza di questo zucchero.

    Come si fa? Ovviamente è un processo estramente tecnico, durante cui il lattosio viene diviso nei due principali monosaccaridi (glucosio e galattosio). Attenzione però questo processo non modifica il valore nutrizionale del latte (e tantomeno l’impatto calorico), semmai lo rende solo più dolce al gusto e decisamente più digeribili. Il latte normale contiene il 5 percento di lattosio.

    Yogurt senza lattosio

    Una caratteristica dei fermenti lattici è quella di moltiplicarsi mangiando lattosio. Questo non vuol dire che non si possa ottenere uno yogurt senza che contenga questa sostanza, perché i fermenti in generale metabolizzano lo zucchero (dal glucosio al fruttosio). C’è di buono che nello yogurt, proprio per questo processo, il contenuto di lattosio è comunque ridottissimo. Evitate, in caso di intolleranze quello naturale, e preferitene uno alla frutta. Inoltre, leggete sempre con attenzione il contenuto del prodotto per evitare confezioni “tarocche”.

    Yogurt senza latte: la denuncia di Coldiretti

    Qualche mese fa, la Coldiretti ha gridato allo scandalo, perché sul mercato nazionale è arrivato un particolare tipo di yogurt senza la presenza di latte e molto economico. Allora l’uso di latte in polvere in sostituzione a quello vero non vuol dire l’assenza di questo prodotto. Purtroppo bisogna fare molta attenzione a certe situazioni perché oltre a essere ingannevoli, possono anche causare dei problemi alla salute. Pensiamo alle reazioni allergiche? Infine, ricordiamo che il lattosio non è contenuto solo nei latticini, ma in tantissimi alimenti, a partire dai salumi.

    Se desiderate approfondire il tema lattosio, non perdere i nostri articoli:

    La dieta per combattere il meteorismo

    Tutti i rimedi utili contro il gonfiore addominale

    L’intolleranza al lattosio si combatte con i vegetali probiotici

    Il lattosio in quali alimenti è presente?

    632

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Alimentazione EquilibrataAllergieIntolleranzeLatteYogurtLattosio
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI