Alimentazione equilibrata, i trucchi anticellulite

Un’alimentazione equilibrata è senza dubbio il primo passo da attuare per trattare qualsiasi forma di cellulite. Anche quando si ritiene di mangiare in modo sano, non è detto che, senza accorgercene, non si cada in errori alimentari che se perpetuati concorrono ad aggravare il problema

Pubblicato da Valentina Morosini Venerdì 4 dicembre 2009

Il problema cellulite spesso dipende dall’alimentazione. Possiamo dedicarci al fitness o spalmarci le migliori creme e non ottenere benefici. Ora scopriamo insieme qualche trucco alimentare per cercare di risolvere l’inestetismo cutaneo. Purtroppo esistono cibi che peggiorano la buccia d’arancio (come quelli spazzatura e i grassi) e altri che aiutano l’eliminazione dell’acqua in eccesso (per esempio il caffè).
Una dieta di questo tipo deve essere:
A basso contenuto di sale. Si sa che il sodio trattiene l’acqua, favorendo la stasi idrica e linfatica e quindo la cellulite. Meglio allora sostituire il sale bianco raffinato con quello integrale marino.

Ricca d’acqua . Bere da un litro e mezzo a due litri di acqua al giorno, meglio se lontano dai pasti e naturale, aiuta a eliminare il ristagno idrico del tessuto connettivo.

A base di tanta verdura e frutta, anche fuori dal pasto. E poi ci devono essere le fibre per favorire il regolare funzionamento dell’intestino.

I cibi poi non devono essere troppo cotti, non bisogna mangiare oltre misura durante i pasti ed evitare di irritare stomaco e intestino, abusando di mostarda, alcol, frutta acerba ecc.