Alimentazione equilibrata, il menù perfetto

da , il

    Per essere in forma, bisogna rispettare il menù perfetto. Non c’è bisogno di andare dal dietologo, né tanto meno di fare grandi sfori basta semplicemente mettere in tavola più spesso il pesce, non dimenticare qualche manciata di frutta a guscio. Ma, soprattutto, limitare bistecca e filetto. È molto semplice prendere della carne rossa, farla cuocere in padella. La cena è fatta, ma la salute ne risente. È importante invece stare molto attenti all’alimentazione. Spendere qualche minuto in più in cucina dà sicuramente risultati migliori in termini di salute e benessere. Lo dice uno studio di Harvard che ha calcolato con precisione la classifica dei cibi amici del muscolo cardiaco.

    “Ci sono ottime fonti proteiche che non provengono dalle carni rosse”, sottolinea Adam M. Bernstein su Circulation. Tra i consigli principali c’è quello di sgranocchiare ogni giorno una porzione di noci, mandorle o pistacchi (all’incirca 60-70 grammi) per ridurre del 30% la probabilità che il cuore si ammali. Questa frutta tiene il colesterolo basso.

    Molto bene poi un’orata, una spigola o un’altra specialità ittica al giorno: i benefici per la circolazione ammontano al 24%. La carne bianca e il pollo in particolare si piazzano al terzo posto: difendono da infarti e ictus con uno scudo del 19%. Infine, anche i latticini a basso contenuto di grassi.

    Sono tanti vantaggi che si ottengono evitando la carne rossa. I dati sostengono che coloro che avevano mangiato ben due porzioni di carne al giorno, tra hamburger e sughi pronti, si trovavano in zona rossa, con il 30% di probabilità in più di ammalarsi di cuore.