Allergie: fare attenzione a pesce e nocciole

Le intolleranze e le allergie alimentari sono insidiose perchè spesso si nascondono nei cibi più appetitosi. Fate quindi molta attenzione a pesce, conchiglie e nocciole. Prima di partire fai test per verificare la situazione

Pubblicato da Valentina Morosini Giovedì 5 agosto 2010

Pesce e intolleranze. Arriva l’estate e commettiamo l’errore di darci ai piaceri del cibo senza un po’ di testa. Sono io la prima che con la bella stagione e magari qualche viaggetto, ho voglia di sperimentare sapori nuovi e alimenti un po’ diversi. Ma facciamo attenzione alle allergie. Tra i cibi più a rischio ci sono i gamberi, aragoste e frutti di mare, ricchissimi di istamina. Racconta Parola di Giorgio Walter Canonica, past president della World Allergy Organization (Wao) e docente dell’università di Genova. Ma anche altri pesci possono essere, in questo senso, un po’ pericolosi, come l’orata, rombo, spigola e simili.
“Occhio anche al gelato: in Italia è scarsa la percentuale di persone allergiche alle arachidi, spesso contenute nel dessert estivo per eccellenza. Ma chi è intollerante o allergico al latte deve verificare che nel cono o nella coppetta non ci siano gusti che contengono questo ingrediente”, che crea molti più problemi delle noccioline.

Insomma, una notizia non piacevole, ma visto che il rischio è lo choc anafilattico conviene fare molta attenzione. non vorrete rovinarvi le vacane? Forse sarebbe meglio, se avete dei sospetti, fare almeno i test per le allergie.

L’allergia tipica dell’estate è quella al sole. Di questa ne abbiamo parlato tante volte in Bellezza: tanta crema e anche un’alimentazione ricca di antiossidanti e in grado di combattere i radicali liberi.