Anoressia: una donna è guarita guardando le sue fotografie

Pubblicato da Valentina Morosini Sabato 30 gennaio 2010

Anoressia: una donna è guarita guardando le sue fotografie

Sconfiggere l’anoressia. Ci riescono poche persone, ma lei, Samantha Smith, 36 anni, ha vinto la malattia. Come? Con un diario fotografico. E’ la storia di una mamma inglese che si è resa conto dello stato in cui si era ridotta grazie alla visione scioccante di alcune sue immagini che mostravano un corpo completamente trasformato in pochi mesi. Magra, magrissima, le guance scavate, la pelle così sottile da vedere solo le ossa e una vecchiaia che le faceva dimostrare 70 anni. È stato talmente di impatto questa presa di coscienza che ha deciso di curarsi. E soprattutto di fotografare i suoi miglioramenti, giorno dopo giorno, per 16 mesi.

La vicenda

“Grazie all’album fotografico ho potuto vedere la mia faccia cambiare di nuovo”, racconta Samantha Smith che vive a Lincoln, nella contea di Lincolnshire, in Inghilterra. Divorziata, è madre di Daniel un ragazzo di 14 anni.

I genitori sono stati importanti, perché è uscita dal tunnel dell’anoressia grazie al supporto del padre, Mel Clifton. E finalmente è tornata anche giovane: “le rughe oggi sono meno visibili e la pelle non è più grigia, i miei capelli sono più sani”. Così nel corso di 16 mesi la signora Smith ha utilizzato le fotografie come cura: ogni mese aveva davanti a sé i suoi progressi che l’hanno aiutata a evitare i pericoli di una ricaduta e a ritrovare la sua forma sana.