Antiossidanti, il resveratrolo combatte l’obesità

da , il

    Antiossidanti, il resveratrolo combatte l’obesità

    Il vino rosso ha una sostanza antiossidante importante al suo interno il resveratrolo. Secondo uno studio dei ricercatori della University of Texas Health Science Center di San Antonio (Texas) sembra essere efficace anche con i radicali liberi e protettivo nei confronti della vista e soprattutto ha anche proprietà anti-obesità. È vero il vino fa ingrassare, ma bevuto con la giusta moderazione si possono avere effetti positivi, soprattutto se scegliete quello rosso. Vediamo meglio lo studio di questi ricercatori e quali sono le dosi consigliate.

    Il resveratrolo, hanno spiegato i ricercatori, stimola l’espressione dell’adiponectina, un ormone che provvede all’immagazzinamento del grasso. Durante lo studio, sia l’adiponectina che il resveratrolo (vino rosso) hanno mostrato proprietà anti-obesità e anti-invecchiamento, oltre ad aver dimostrato di contrastare l’insorgenza del diabete di tipo 2, facilitando l’attività dell’insulina.

    Feng Liu, docente di farmacologia e membro del Barshop Institute dell’UT Health Science Center, ha dichiarato: “L’adiponectina ha una vasta gamma di effetti benefici sulle complicanze mediche associate all’obesità“.

    Per adesso la ricerca è stata solo certificata con analisi di laboratorio condotte su modelli cellulari e su animali. Quello che però è importante è che un bicchiere di vino a pasto può essere positivo nella dieta e che le continue ricerche permetteranno di elaborare nuove terapie anche farmacologiche per bloccare l’epidemia di obesità.