Chi mangia di meno vive di più

da , il

    Dimenticate le abbuffate e le cene da mille e una notte. Oltre che influire negativamente sulla vostra linea, è stato scientificamente provato che mangiare di meno aiuta a vivere più a lungo. E lo dimostrano anche le scimmie…

    Una dieta leggermente ipocalorica infatti aiuterebbe la longevità di questi animali e anche di noi umani. Lo conferma lo studio da poco pubblicato sulla rivista Science, dall’equipe di Richy Colman della University of Wisconsin-Madison.

    Il team di scienziati ha studiato per 20 l’effetto della dieta sulla longevità delle scimmie. Risultato? Un dieta ipocalorica ma nutriente assicura un vita più sana e più lunga ma soprattutto ritarda l’insorgenza di malattie tipiche della terza età come cancro, diabete, patologie cardiovascolari.

    La vicinanza antropologica tra uomo e scimmia dimostrerebbe quindi che lo studio è valido anche per noi: le scimmie Reshus, la specie studiata, sono state infatti divise in due gruppi. Uno mangiava a piacimento mentre l’altro mangiava secondo una dieta ipocalorica studiata appositamente dagli esperti.

    Le scimmie più golose, dopo 20 anni, erano tutte morte mentre l’80% di quelle a dieta è ancora viva.

    Se volete guadagnare qualche annetto, dite addio a torte e fritti…e voi cosa ne pensate?