Chili di troppo e sprechi in cucina, il decalogo dei dietisti per il pranzo di Natale

Il dietisti hanno elaborato un decalogo per superare il pranzo di Natale senza prendere chili di troppo, ma anche senza sprecare cibo a tavola. Seguite le regole con una certa attenzione.

Pubblicato da Valentina Morosini Venerdì 16 dicembre 2011

Chili di troppo e sprechi in cucina, il decalogo dei dietisti per il pranzo di Natale

I problemi del Natale sono principalmente due: i chili di troppo e gli sprechi, anche a tavola. Quest’anno forse è il caso di stare un po’ più attenti a quello che mettiamo nel piatto, per prevenire l’obesità, ma anche solo di ingrassare una taglia, e soprattutto per evitare di svuotare il portafoglio al supermercato e poi buttare gran parte degli avanzi. Per questo motivo vi passo il decalogo dei dietisti per un “Natale sostenibile”. E quando le feste saranno passate, potrete anche tirare, con orgoglio, un sospiro di sollievo.

La prima regola è “mai sedersi a tavola affamati”. Cercate di fare sempre degli spuntini a metà pomeriggio, per evitare di mangiare poi troppo a pranzo o a cena. Inoltre, rispettate i segnali di sazietà che vi dà il vostro corpo.

Abolite il consumo del pane e dei grissini tra una portata e l’altra ed evitate di bere più di un paio di bicchieri di vino (no i superalcolici). Se siete voi a stabilire il menù, cercate un equilibrio alternando i piatti ricchi di grassi con quelli un po’ più light. Le porzioni devono essere piccole e non bisogna mai rinunciare alle verdure.

Per risparmiare e mantenere il peso forma, state attenti alle porzioni. Non c’è bisogno di abbuffarsi e non lasciatevi tentare dalle scorte per risparmiare. Inoltre, camminate il più possibile, anche solo per smaltire o muoversi. Infine, prima delle feste cercate di stare leggeri, mangiando soprattutto piatti contenenti proteine di origine vegetale e possibilmente poco conditi.