Cibo spazzatura? ok, se consumato con statine

Mangiare cibo spazzatura fa male alla salute. La cosa migliore, secondo alcuni medici londinesi, è quello di consumarlo con statine, ovvero con pillole per combattere il colesterolo alto. Ecco quindi cosa hanno dedotto.

Pubblicato da Valentina Morosini Sabato 14 agosto 2010

Cibo spazzatura? ok, se consumato con statine

Quante volte lo abbiamo sentito dire, è spazzatura il cibo dei fast food. Tanto che è stato anche soprannominato junk food, tanto per non aver dubbi. Ma c’è molto di più, qualcuno è convinto che crei dipendenza, che faccia male alla salute, ecc. oggi vi propongo un’opinione totalmente diversa: non fa male, purchè contengano statine. Un gruppo di fantasiosi ricercatori londinesi suggeriscono di distribuire gratis insieme alle salse i farmaci anticolesterolo, o statine. Chissà se l’estate ha fatto perdere la logica a certi medici? Vediamo insieme il perché.
Questi scienziati hanno messo in pratica questa idea apparentemente buffa. Il concentto su cui si è basato l’esperimento è quello che se proprio non si riesce a far stare alla larga dai fast food, un qualche cosa bisognerà pur inventarsi. Ecco così la soluzione.

È stato calcolato che la riduzione del rischio cardiovascolare offerto da una statina è sufficiente a compensare l’aumento del rischio di attacco di cuore derivante dal mangiare un cheeseburger e un milkshake.

I medici hanno inoltre riferito che «le statine non tagliano fuori tutti gli effetti malsani di hamburger e patatine fritte. E’ meglio evitare del tutto gli alimenti grassi. Le probabilità di avere un attacco cardiaco, prendendo le statine si può ridurre il rischio più o meno dello stesso grado di come un pasto fast food lo aumenta».